* INFORM *

INFORM - N. 162 - 2 settembre 2003

Presentati a Palazzo Chigi i vincitori del Premio per gli Italiani nel Mondo

Spettacolo, moda, musica ed ospiti di eccezione per una serata all'insegna dell'italianità

ROMA - Anche quest'anno il Premio per gli Italiani nel Mondo, la manifestazione giunta alla terza edizione che è stata istituita dalla Fondazione Marzio Tremaglia, si terrà presso la storica terrazza del Bollettino nel complesso monumentale del Vittoriano. Durante la serata del 3 settembre - l'iniziativa è promossa dal Ministero per gli Italiani nel Mondo ed è sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica - sull'immenso palcoscenico che sovrasta Piazza Venezia verranno infatti premiati undici connazionali che si sono contraddistinti nel mondo nei settori della ricerca scientifica, della cultura, dell'arte, dell'imprenditoria e dello spettacolo.

Tra questi uomini e donne di indiscusso valore troviamo il Presidente della Columbus Citizens Foundation Lawrence Auriana (USA), un dirigente di alta professionalità che gestisce il prestigioso Federated Kaufmann Fund; il pilota di Formula 1 Rubens Barrichello (Brasile); il Ministro degli Istituti Finanziari internazionali del Governo Canadese Maurizio Bevilacqua; il Direttore del Reparto "Infezioni da Retrovirus" dell'Istituto Superiore di Sanità Barbara Ensoli, una nota ricercatrice che lavora da anni in Italia e negli Usa per la realizzazione di un vaccino che contrasti l'HIV/AIDS; il Direttore del Biomedical Enginering Center dell'Università statale dell'Ohio Mauro Ferrari (USA). Uno scienziato di fama mondiale che ha avuto l'intuizione di inventare una biocapsula capace di stimolare la produzione di insulina nel sangue. Ma tra i premiati, oltre agli esponenti del mondo della scienza, troviamo anche l'ex Giudice della Corte Suprema e Vice Governatore dello Stato del Victoria Sir James Gobbo, un uomo di legge da sempre impegnato nella diffusione della lingua italiana in Australia; l'imprenditore Luigi Papaiz, noto produttore di serrature che in Brasile si contraddistinto per il suo impegno nel sociale; il Direttore della Royal Opera House di Londra Antonio Pappano, un maestro d'orchestra di fama internazionale che dirigerà dal 2005 l'Accademia di Santa Cecilia a Roma; il proprietario del ristorante "Bice" di Milano Roberto Ruggeri (l'imprenditore gastronomico ha aperto nei più lontani Paesi del mondo ben 22 ristoranti italiani per un totale di 1500 dipendenti); il Direttore dell'edizione per l'estero del "Messaggero di Sant'Antonio" Padre Luciano Segafreddo, un giornale di notevole tiratura che raggiunge le famiglie di origine italiana nei cinque continenti. Da segnalare i questo ambito anche il riconoscimento alla memoria che verrà consegnato al figlio dell'imprenditore Roberto Rocca. Un uomo di estrema lungimiranza che nella terra d'accoglienza argentina si è impegnato con successo nei più svariati settori produttivi.

Nel corso della manifestazione, che sarà presentata da Pippo Baudo e Roberta Capua , verranno inoltre conferiti riconoscimenti speciali sia alla principessa Elettra Marconi, il premio sarà consegnato in memoria del grande Guglielmo Marconi dal Nobel Carlo Rubbia, sia alla moglie del grande attore Nino Manfredi che sta lottando contro la malattia in un ospedale romano. All'iniziativa, che sarà trasmessa da Raiuno e Rai International, prenderanno inoltre parte noti esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo come Giorgio Albertazzi, Uto Ughi, Ines Nobili, Gigi D'Alessio, Paola Saluzzi e Serena Autieri. Ma il momento più rilevante della serata - la manifestazione sarà arricchita dalla passerella delle modelle della "Maison Gattinoni" che indosseranno dei vestiti dedicati ai cinque continenti e all'Italia - sarà senza alcun dubbio la consegna di un riconoscimento speciale all'attrice Sofia Loren. Un simbolo dell'italianità nel mondo che, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'evento tenutasi a Palazzo Chigi, ha ricevuto un omaggio floreale dal Ministro per gli Italiani nel Mondo Mirko Tremaglia ed ha intrattenuto i presenti con la consueta verve partenopea.

Durante l'incontro con gli operatori dell'informazione il Ministro Tremaglia, dopo aver evidenziato i valori fondanti della manifestazione, ha sottolineato l'importanza della politica dell'italianità promossa dal Capo dello Stato ed ha ribadito come a tutt'oggi i nostri connazionali all'estero rappresentino una risorsa ed una ricchezza fondamentale per il nostro Paese. Tremaglia ha poi ricordato la positiva partecipazione dei nostri connazionali all'estero al referendum dello scorso giugno. Un fatto storico, per la prima volta gli italiani nel mondo potevano votare in loco, che, per il Ministro, ha posto in evidenza la raggiunta eguaglianza dei diritti tra gli italiani all'estero e quelli in Patria.

"Non dobbiamo dimenticare che le schede elettorali inviate dalla nostra gente all'estero - ha concluso Tremaglia dopo aver assicurato che i problemi evidenziati della macchina elettorale verranno risolti in maniera definitiva - sono messaggi d'amore per l'Italia". Dopo l'intervento della conduttrice Roberta Capua che ha ricordato come questa emozionante serata di spettacolo, moda e musica sarà in primo luogo dedicata a tutti gli italiani nel mondo e ai loro successi, ha preso la parola il Presidente della Fondazione Marzio Tremaglia Alessandro Voglino che ha sottolineato come l'idea di creare un premio per i nostri connazionali all'estero più meritevoli sia nata proprio dalla fervida mente dello stesso Marzio. Un "Oscar" dell'eccellenza italiana nel mondo, quello promosso dalla Fondazione, che sin dalla prima edizione ha evidenziato una notevole ed inevitabile carica emozionale. (Goffredo Morgia-Inform)


Vai a: