* INFORM *

INFORM - N. 161 - 1 settembre 2003

Alla Festa del Tricolore di Mirabello Tremaglia ribadisce la necessità dello scioglimento delle correnti per una maggiore partecipazione degli iscritti

"Occorre ritrovare l’attivismo e la preparazione culturale che ha caratterizzato la nostra storia. Dobbiamo tornare a credere nelle idee e nei principi e affrontare i temi sociali e quelli della politica di italianità".

ROMA - Il Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia ha inaugurato il 29 agosto la XXII Festa del Tricolore di Mirabello. Il suo intervento ha focalizzato l’attenzione sul tema delle correnti (una parte del discorso molto sentita e applaudita), e alla specificità di Alleanza Nazionale nella coalizione di centro-destra. In riferimento alle correnti, Tremaglia ha insistito sullo scioglimento per dare maggiore partecipazione agli iscritti e per rilanciare il partito oggi "fermo" dopo le grandi astensioni ed alcune significative sconfitte nelle recenti elezioni amministrative. L’istituzione del coordinatore, secondo Tremaglia, ha senso veramente positivo in quanto vi sia lo scioglimento di tutte le correnti.

"Occorre ritrovare l’attivismo e la preparazione culturale che ha caratterizzato la nostra storia - ha affermato Tremaglia - e fare il grande patto di azione con le categorie della produzione e del lavoro. Dobbiamo tornare a credere nelle idee e nei principi ed affrontare i temi sociali e quelli della politica di italianità".

Tra i diversi temi trattati, quelli della giustizia sociale, della politica della sicurezza e della politica dell’italianità. Una politica, quest’ultima, su cui l’esponente di AN ha imperniato l’azione del Ministero per gli Italiani nel mondo e alla cui affermazione ha contributo il Capo dello Stato. Il Ministro ho inoltre sottolineato l’importanza essenziale di Gianfranco Fini al Governo ma ha ribadito che, nello stesso tempo, deve riprendere la guida del partito con forza e autorità.

Tremaglia, appena tornato da un viaggio in Eritrea, ha ricordato ai numerosi partecipanti alla Festa del Tricolore anche l’opera relativa alla tessitura di rapporti internazionali portata avanti dal suo Ministero. In occasione della sua visita ufficiale in Eritrea, infatti, il Ministro si è incontrato con il Presidente Isaias Afwerki, e nel corso di diversi colloqui è stata ribadita la volontà di approfondire il discorso di amicizia e collaborazione tra i due Paesi. (Inform)


Vai a: