* INFORM *

INFORM - N. 150 - 2 agosto 2003

Franco Fatiga (UIM/CGIE) sulla mancata approvazione del disegno di legge per la riforma dei Comites

ROMA - "E’ semplicemente vergognoso che dopo due anni di rimpalli questa maggioranza di governo non sia stata in grado di approvare in Senato la legge di riforma dei Comites. Il motivo? Assenteismo!" Lo ha dichiarato il segretario generale della UIM, Francesco Fatiga, aggiungendo che "in Commissione Esteri sia i senatori della maggioranza sia lo stesso rappresentante del Governo hanno disertato i lavori con il risultato di far slittare l’esame del provvedimento alla ripresa autunnale dei lavori parlamentari e con il rischio evidente di arrivare al 31 dicembre con un nulla di fatto".

"Quello che più indispettisce - ha proseguito Fatiga - è che, nella recente Assemblea del CGIE, esponenti di questa maggioranza e dello stesso Governo hanno fatto capire che era sconsigliabile prendere in esame gli emendamenti, richiesti dallo stesso CGIE e fatti propri da parlamentari dell’opposizione, per motivi d’urgenza. L’urgenza è stata pilotata ed usata per non volere introdurre nel testo d’iniziativa governativa quelle modifiche indispensabili per dare al provvedimento i contenuti di una vera riforma dei Comitati. Ora, al momento della stretta finale, l’urgenza è sparita o, forse, è già andata in vacanza come i senatori assenteisti."

" Mi auguro - ha concluso il segretario della UIM e componente del CGIE - che si gestisca con più serietà questo lungo, tortuoso e penoso iter parlamentare perché la nostra gente all’estero è veramente sconcertata ed ha pieno diritto a non sentirsi presa in giro." (Inform)


Vai a: