* INFORM *

INFORM - N. 150 - 2 agosto 2003

Una task force per la promozione delle imprese italiane all’estero

ROMA - Il Ministero degli Affari Esteri e gli istituti di credito Capitalia, San Paolo-IMI e Unicredito Italiano hanno sottoscritto oggi tre convenzioni per l'avvio di una "task force" per la promozione delle imprese italiane all’estero. All’iniziativa hanno aderito anche Unioncamere, Confcommercio, Confartigianato, Confederazione nazionale dell'artigianato (CNA), AIAD, Compagnia delle opere e le regioni Lazio, Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

La "task force", che avrà sede alla Farnesina, ha il compito di sostenere l’attività delle pubbliche amministrazioni e degli enti che operano a favore del sistema produttivo italiano e di associare i soggetti privati nella promozione dell’economia italiana all’estero. La "task force" sarà inoltre chiamata a svolgere un’importante funzione di raccordo con la rete diplomatica e consolare italiana nella promozione del "sistema Italia".

I settori su cui la "task force" opererà sono quelli dell’energia, dell’ambiente, dei trasporti, delle tecnologie aerospaziali, delle telecomunicazioni e della finanza. Per ciascun settore sarà costituita una commissione di esperti con il compito di individuare le materie su cui focalizzare le attività e con funzioni di impulso e di supervisione sulle attività stesse.

Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini ha sottolineato con soddisfazione che "la task force risponde all’obiettivo prioritario di favorire l’incremento della competitività dell’economia italiana secondo le linee programmatiche del Governo". "Consideriamo di primaria importanza - ha osservato il ministro - la collaborazione con il settore privato, che conta su un vasto patrimonio di conoscenze. Ci si concentrerà così sulle attività di sostegno alle imprese cominciando dai settori finora trascurati dalle politiche promozionali tradizionali". (Inform)


Vai a: