* INFORM *

INFORM - N. 145 - 25 luglio 2003

Promosso dal settimanale "Lo Specchio", Canada, il Festival italiano di Woodbridge

WOODBRIDGE - Sabato, domenica e lunedi’ 2-3-4 Agosto sono le date a cui la comunità di origine italiana dell’area della GTA, da Woodbridge a Mississauga, da Toronto a Brampton, dovrà prestare attenzione, se vuole divertirsi alla bella maniera: quella italiana, delle sagre di paese che ogni estate ognuno di noi ricorda con un po; di malinconia , se resta in Canada.

La grande sagra all’italiana è quella che a Woodbridge propone il Festival Italiano, promosso dal settimanale "Lo Specchio". La manifestazione, che quest’anno è giunta alla 15.ma edizione, si terrà all’Ontario Soccer Centre, il centr che si trova su Martingrove Road tra la Sette e Steeles.

Tre giornate ricche di spettacolo, con la musica che fa da grande protagonista. Canzoni di ieri e di oggi, quelle piu’ belle, presentate da tanti artisti, ognuno interprete di uno stile musicale. Dalla musica operistica, affidata agli interpreti della famosa compagnia Opera York, alla musica ballabile, che con il Maestro Tony Silvani raggiunge sempre il massimo, ai motivi folkloristici e regionali, affidati alle voci del Lazio Musical, della Schola Cantorum ed ai giovanissimi del Coro dei Bimbi Veneti.

Sarà un viaggio musicale che toccherà il firmamento canoro senza lasciare insoddisfatto alcun gusto, o preferenza del pubblico che come ogni anno ritorna o viene al Festival proprio per questa caratteristica. L’ingresso al centro è gratuito. Mentre nella mattinata delle tre giornate si disputano i tornei sportivi giovanili, nel pomeriggio, dalle 3 in poi si apre lo spettacolo in palcoscenico, all’aperto. Sabato sera alle 7 p.m. si eleggerà anche Miss Woodbridge Italia, la reginetta del festival e della comunità italiana. Sfilate di moda, ballerini di flamenco, ballerine cubane, maghi, comici e gruppi teatrali, giostre e giochi per i bambini, rinfreschi e tante personalità con cui si potrà trascorrere un long weekend eccezionale. Come eccezionale è la partecipazione delle famiglie italocanadesi: non solo i nonni e i mamma e papà, ma anche i giovani e bambini, tutti insieme, una volta tanto, perché per ognuno al Festival c’è qualcosa .

Gli artisti che si esibiranno sono tantissimi: di nomi noti anche quello di Pino Cea, Luigi Sabatini, il bravo Amadeus che arriva a Woodbridge da Edmonton, ed ancora Tony Ieluzzi, Daniela, Angelica Di Castro, MarioMarino, Tony Milioto, Max Conte e le giovani stelle Rosanna Riverso, Marco D’Amico, One Thousand Cures, e gli interpreti internazionali come il famoso gruppo latino dei Cassava e gli artisti portoghesi Enrick Cipriano e Michelle Madeira ed il noto mago cubano Pedro Juan. Spazio ai talenti, quelli che hanno bellissime voci o sono provetti ballerini o musicisti, come Josephine Biundo, Nathalie Di Luccio, Josephine Biundo. I provetti ballerini di Our Studio ed il gruppo Millenium Trenz delizieranno il pubblico in palcoscenico, ma chi vorrà ballare lo potrà fare sulla grande pista davanti al palco del festival.

All’interno del palazzetto dello sport si potrà anche ammirare una bella mostra di dipinti, sculture, arts and crafts, e fare qualche acquisto presso i booth che presentano anche diversi gruppi regionali - dai laziali ai calaresi e siciliani ed organizzazioni che operano a livello comunitario. Insomma, tanto da vedere, ma soprattutto, tra giornate per stare insieme, far festa con la famiglia, gli amici, magari incontrare gente che non si vedeva da tempo: proprio come succedeva nelle piazze dei mille paesi d’Italia. Il divertimento è assicurato. Non approfittarne è un peccato. Quindi, per il prossimo long weekend: destinazione Woodbridge Italian Festival. La manifestazione è presentata grazie al patrocinio di ditte quali Scotiabank - platinum sponsor -, Premier Ceramics, Gracious Living, Gold Park Homes Alba Tours, Bell, Ganz, Ferma, Canadian Tire Woodbridge, Maystar, Carlsberg, Pineview Pontiac e altre ditte che vogliono dimostrare il loro attaccamento alla comunità di origine italiana. (Giovanna Tozzi-Lo Specchio/Inform)


Vai a: