* INFORM *

INFORM - N. 144 - 24 luglio 2003

La Nuova Unaie rilancia il suo impegno per la cultura italiana nel mondo

ROMA - Il direttivo nazionale della Nuova Unaie che annovera ormai una cinquantina di associazioni del mondo migratorio in Italia e all’estero , si è riunita a Roma presso la propria sede di Santa Maria in Via, sotto la presidenza dell’on. avv. Dino De Poli, leader di lungo corso anche in altri campi soprattutto della cultura. L’Unione è diventata punto di riferimento nazionale per le problematiche inerenti l’intera comunità degli italiani nel mondo e quelle relative all’immigrazione in Italia. Fenomeno, quest’ultimo, in continuo sviluppo e che si aggancia alle situazioni un tempo vissute dai nostri emigrati. "La forza dell’Unaie - è stato sottolineato - è dovuta al fatto che riesce a mettere insieme più associazioni, non di ispirazione partitica , ma ideologicamente libere e spinte dalla volontà di servizio sui problemi".

Nel corso dei lavori è stato illustrato il bilancio consuntivo 2002 che ha presentato un carnet di dieci borse di studio ( per un totale di 50.000 euro) assegnate ad altrettanti studenti di origine italiana segnalati dalle associazioni e, con un giro d’orizzonte su temi di profondo interesse umano e storico, è stato dato riscontro ad una serie di incontri effettuati all’estero in occasione dei convegni sull’Umanesimo Latino.

"Un parallelo convergente con funzioni di capillare importanza - ha ribadito De Poli -, un prodotto senza confini che è prestigio e atmosfera e che sta a noi utilizzare…" Sulle orme di questi postulati, più o meno consciamente, si è mossa spesso anche l’Unaie: come fatto di radici, di trasposizione emotiva che attraversa l’essenza dei popoli, corrente di opinione e presa di coscienza di quei valori che plasmavano la società dei nostri avi e che potrebbero diventare lievito contemporaneo.

Nel corso dei lavori sono state accolte altre adesioni di associazioni che sono entrate così nella numerosa famiglia dell’Unaie, a suffragio del concetto che il numero e la qualità fanno la forza.

Annunciata anche l’assemblea generale che si svolgerà a Roma con data orientativa per il mese di settembre. In questo contesto sarà premura del direttivo presentare un pacchetto di proposte organizzative di coordinamento alle iniziative della singole associazioni , con ulteriore impegno di presenza in tutti quegli incontri a carattere nazionale e internazionale dove l’Unaie possa essere chiamata a portare il proprio contributo di idee e proposte.

Nel novero degli interventi è emersa anche l’opportunità di indire un convegno specifico sui temi attuali delle "radici cristiane" della nuova Europa, spaziando negli aspetti emergenti di immigrazione ed accoglienza, sul ruolo delle consulte e comitati dell’emigrazione delle singole Regioni e sulla partecipazione effettiva dei cittadini italiani residenti all’estero nelle prossime scadenze elettorali, Comites e Cgie, e in termini di voto politico regionale e nazionale, ritenuto una conquista fondamentale ..

Su questo versante è stato rivolto un appello alle associazioni aderenti ad esercitare il massimo sforzo al fine di sensibilizzare le comunità all’estero sull’importanza della partecipazione al voto. (Riccardo Masini-Trevisani nel Mondo/Inform)


Vai a: