* INFORM *

INFORM - N. 141 - 21 luglio 2003

Pier Virgilio Dastoli nominato direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea

ROMA - Dal 16 luglio 2003 Pier Virgilio Dastoli è il nuovo direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. La nomina, in accordo con il Presidente della Commissione Europea Romano Prodi, è avvenuta dopo una selezione per concorso esterno a cui hanno partecipato 150 candidati. La Rappresentanza ha la sua sede principale a Roma, Via IV Novembre 149, e un'Antenna a Milano, Corso Magenta 57. Tra i compiti della Rappresentanza vi è anche quello di promuovere un'informazione di qualità sui temi dell'Unione Europea e di facilitarne l'accesso ai cittadini. La Rappresentanza fornisce, inoltre, alla Commissione di Bruxelles informazioni ed analisi sulla realtà politica, economica, sociale e culturale dell’Italia e delle sue regioni.

Pier Virgilio Dastoli, di origini calabresi, è nato ad Anzio il 12 maggio 1949. Dal 1972 al 1976 è stato ricercatore dell’Istituto Affari Internazionali di Roma, fondato da Altiero Spinelli.Dal 1977 al 1979 è stato capo di gabinetto alla Camera di Deputati del presidente del gruppo parlamentare Misto-Sinistra Indipendente, Altiero Spinelli. Dal 1977 al 1986, è stato assistente parlamentare di Altiero Spinelli alla Camera dei Deputati ed al Parlamento Europeo. Dal 1986 al 1988 è stato Consigliere speciale del Servizio Giuridico della Commissione europea.

Dal 1988 al 2003 è stato amministratore principale del Parlamento europeo partecipando in particolare ai lavori parlamentari nell’ambito delle Conferenze intergoverntative sui trattati di Maastricht, Amsterdam e Nizza, delle commissioni speciali sulle conseguenze finanziarie e di bilancio del Mercato Unico e dell’Unione economica e monetaria, della commissione cultura e informazione, della preparazione delle elezione europee del 1999, della Convenzione sulla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea ed infine della Convenzione sull’Avvenire dell’Europa. Dal 1995 al 2001 è stato segretario generale del Movimento Europeo Internazionale prima con Valéry Giscard d’Estaing e poi con Mario Soares. Nell’ambito delle attività del Movimento europeo ha promosso animato le attività del Forum Permanente della Società Civile e della Agora Accademica sull’Avvenire dell’Europa ed ha organizzato il Congresso dell’Aja del maggio 1998 a chiusura della settimana dedicata alla nascita delll’Euro.

E’ autore di numerosi saggi e pubblicazioni sull’integrazione comunitaria ed insegna storia dell’Europa politica nelle Università italiane. E’ stato membro del Comitato di redazione del "Mulino/Europa" ed è membro del Comitato di Direzione della Rivista "2004 Quaderni Europei" dell’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa. (Inform)


Vai a: