* INFORM *

INFORM - N. 141 - 21 luglio 2003

Costalli (Mcl) sul Dpef: il governo dimostri con i fatti se la promessa di ripresa del dialogo sociale è vera e concreta

ROMA - Se il documento di programmazione economica e finanziaria 2004 – 2007 davvero "rappresenta la premessa per aprire una stagione di dialogo sociale e istituzionale, il Governo deve dimostrarlo con i fatti", ha affermato il Presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (M.C.L.), Carlo Costalli, introducendo i lavori della Presidenza nazionale del Movimento.

"Siamo pienamente convinti che si debba continuare sulla strada del Patto per l’Italia, e inseguire ‘ampie convergenze’. Tuttavia non bastano le enunciazioni teoriche, occorrono fatti concreti. Se il Governo punta veramente a un rilancio del dialogo sociale, indispensabile per dare nuovo impulso alla competitività del Paese e portare avanti le riforme, deve essere coerente alle enunciazioni fatte: le parti sociali, allora, ne terranno sicuramente conto", ha continuato Costalli.

"Per quanto ci riguarda ci auguriamo che il DPEF rappresenti l’inizio di un percorso che porti all’approvazione della prossima finanziaria in un clima di sintonia con le parti sociali e con tutte le forze vive del Paese, per puntare a investimenti e sviluppo. Dal canto nostro, il Mcl lavorerà affinché non prevalgano contrapposizioni ideologiche e polemiche prevenute" ha concluso il leader Mcl. (Inform)


Vai a: