* INFORM *

INFORM - N. 138 - 16 luglio 2003

Costalli (Mcl) incontra Alberto Grilli a Lucerna e annuncia una conferenza internazionale su Comites, CGIE, cultura, lingua italiana e voto

LUCERNA Riforma dei Comites, CGIE, promozione della cultura e della lingua italiana all’estero, voto degli italiani all’estero, sono stati gli argomenti trattati dal Presidente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori (M.C.L.), Carlo Costalli, durante l’incontro avuto con Alberto Grilli, esponente della comunità italiana a Lucerna (Svizzera).

Costalli ha annunciato un grande sforzo del Mcl in vista del rinnovo dei Comites e, successivamente, del CGIE. Per questo organizzerà a Roma, a fine novembre, una conferenza internazionale che raccoglierà le presenze e le esperienze del Mcl e dei suoi vari Servizi (Patronato Sias, Efal, Flac, ecc.) nei vari continenti. Tra le nazioni coinvolte vi saranno Brasile, Argentina, Cile, Uruguay, Venezuela, Stati Uniti, Canada, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Slovenia, Croazia, Romania. All’ordine del giorno della conferenza anche la valorizzazione e la promozione della cultura e della lingua italiana: "mantenere vivi i legami con l’Italia, le tradizioni, la propria terra, la cultura: tutti elementi questi che costituiscono il ‘valore aggiunto’ degli italiani nel mondo" ha affermato Costalli. Quanto al voto degli italiani all’estero, il leader del Mcl si è detto "molto soddisfatto delle percentuali dei votanti riscontrate in occasione dell’ultimo referendum. E’ un dato assolutamente notevole che la comunità italiana all’estero abbia fatto registrare addirittura una partecipazione al voto maggiore, in percentuale, rispetto agli italiani che risiedono nel nostro Paese. Per di più tutto ciò è avvenuto su temi che non interessavano né coinvolgevano in modo diretto i nostri connazionali. E’ lecito ritenere che l’attenzione si moltiplicherà quando si tratterà di vere elezioni politiche" ha concluso Costalli.

Infine, i colloqui fra Costalli e Grilli sono stati l’occasione per gettare le basi di un rafforzamento della presenza Mcl-Sias in Svizzera. (Inform)


Vai a: