* INFORM *

INFORM - N. 132 - 9 luglio 2003

Il Forum del Centro Sinistra in Svizzera su scuola e corsi: "no al liberismo e al centralismo della bozza di riforma della 153/71"

ZURIGO - La problematica scolastica, ed in particolare le difficoltà finanziarie in cui versano da tempo le amministrazioni dei corsi di lingua e cultura italiana, hanno portato le forze del centro sinistra italiano in Svizzera a riunirsi per ricercare delle risposte e delle soluzioni alternative alle inadempienze di questo governo di centro destra, che ha messo in ginocchio il sistema scolastico all‘estero. L‘incontro è avvenuto sabato 21 giugno a Zurigo ed ha costituito un momento significativo per rilanciare in modo programmatico e metodologico l‘iniziativa politica del centro sinistra tra la comunità italiana.

Nel corso della riunione molti sono stati gli spunti critici sulla bozza di articolato legislativo presentata dal governo per riformare la vecchia legge 153/71, che ad oggi regola l’attività dei corsi di lingua e cultura italiana all‘estero. Ferma restando la necessità di riformare urgentemente l‘intera normativa esistente sulla scuola e le iniziative scolastiche all‘estero, occorre ridefinire anche i ruoli dei soggetti operanti nel mondo della scuola, per modellarla e modularla alle necessità temporali e specifiche dei vari paesi d‘insediamento al fine di far affermare ovunque i valori culturali e scientifici italiani.

Alle forze di Centro Sinistra riunite a Zurigo è apparso anche chiaro il disegno di disimpegno pubblico su cui si sviluppa l‘intera proposta legislativa per la riforma della 153. Un disegno dettato dal determinismo e dai tagli a cui questo governo ci ha abituato da due anni a questa parte. Dietro la parola magica di "finanziamento" in favore delle scuole e dei corsi di lingua e cultura italiana all‘estero è apparsa chiara una manovra perversa mirante alla completa privatizzazione dei corsi. E‘ questo un progetto che le forze del centro sinistra in Svizzera osteggiano e denunciano, reclamando invece il rispetto delle professionalità e delle pari opportunità per tutti gli attori che rendono questa nostra scuola all‘estero l‘ultimo bastione di avanguardia italiana nel mondo. Sulla questione scolastica il Forum delle Forze di Centro Sinistra italiane in Svizzera tornerà a discutere dopo le vacanze estive per formulare chiare indicazioni da affidare alle Segreterie dei partiti e ai rappresentanti del CGIE per la Svizzera. (Sergio Giacinti coordinatore del Forum del Centro Sinistra italiano in Svizzera)

Inform


Vai a: