* INFORM *

INFORM - N. 131 - 8 luglio 2003

Nuovi Ambasciatori d’Italia in Croazia, Danimarca e Bangladesh

ROMA - La Farnesina ha reso note, a seguito del gradimento dei Governi interessati, le nomine dei nuovi Ambasciatori d’Italiain Croazia, Danimarca e Bangladesh, recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri

Alessandro GRAFINI Ambasciatore d’Italia a Zagabria

Nato a Venezia il 18 maggio 1941, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Padova nel 1965 ed entra in carriera diplomatica nel 1967. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato e quindi al Cerimoniale, fra il 1969 e il 1972 è a Vienna. È in seguito nominato Console a Friburgo e dal 1974 Consigliere a Tirana.

Rientrato a Roma nel 1977, è assegnato alla Direzione Generale per gli affari politici. Nel 1979 è Reggente il Consolato generale ad Amburgo e dal 1983 è Consigliere alla Rappresentanza permanente d’Italia presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo. Nel 1985 è comandato presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale quale Consigliere per gli affari internazionali del Ministro. Tra il 1987 e il 1988 è alla Delegazione diplomatica speciale italiana alla Conferenza di Vienna sui seguiti della Conferenza per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (C.S.C.E.). È quindi fuori ruolo per prestare servizio come Consigliere diplomatico del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri. Nel 1989 è Vice Capo di Gabinetto. Nello stesso anno è nominato Ministro plenipotenziario. Fra il 1992 e il 1995 è Ambasciatore a Vienna. Rientrato a Roma, è assegnato alla Direzione Generale per gli affari politici. Dal 1999 è Ambasciatore a Sofia.

Roberto DI LEO Ambasciatore d’Italia a Copenaghen

Nato a Torino nel 1941, si laurea in scienze politiche nel 1965 presso l’Università di Roma ed entra in carriera diplomatica nel 1967. Tra gli incarichi ricoperti, dopo essere stato assegnato al Servizio del Cerimoniale, nel 1969 è a Londra e dal 1973 al 1975 è Console aggiunto a San Paolo e quindi Primo segretario a Oslo. Rientrato a Roma nel 1978, è alla Direzione generale per l’emigrazione e gli affari sociali fino al 1980, quando diviene Capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato. L’anno successivo è nominato Console generale a Caracas e dal 1985 ricopre lo stesso incarico a Londra. Riassume al Ministero nel 1989 presso la Direzione generale per il personale e l’amministrazione, della quale diviene Vice Direttore generale nel 1991, dopo essere stato nominato l’anno precedente Ministro plenipotenziario. Fra il 1993 e il 1997 è Ambasciatore a Nairobi ed è in seguito fuori ruolo come Consigliere per gli affari internazionali del Ministro dell’Interno. Dal 2001 è Ambasciatore a Maputo.

Pietro BALLERO Ambasciatore d’Italia a Dhaka

Nato a Roma il 22 luglio 1944, si laurea in giurisprudenza nel 1968 presso l’Università di Cagliari ed entra in carriera diplomatica nel 1975. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione generale per il personale e l’amministrazione, nel 1979 è alla Rappresentanza permanente d’Italia presso la CEE a Bruxelles e dal 1983 a Kabul in qualità di incaricato d’affari. Rientrato a Roma nel 1987, è alla Direzione generale per il personale e l’amministrazione. Nel 1990 è designato Console generale a Shanghai, incarico che ricopre fino al 1995, quando è assegnato nuovamente alla Direzione Generale per il personale e l’amministrazione. L’anno successivo è trasferito alla Direzione Generale per gli affari economici. Dal 1997 è Ambasciatore a Kinshasa. Nel 2001 è nominato Ministro plenipotenziario e dallo stesso anno presta servizio al Ministero presso la Segreteria generale.(Inform)


Vai a: