* INFORM *

INFORM - N. 130 - 7 luglio 2003

Cassino: a Tremaglia il Premio «Solidarity and Peace» per «l’ultradecennale impegno a favore dei diritti degli italiani nel mondo»

ROMA - Il Ministro per gli Italiani nel Mondo, On. Mirko Tremaglia, ha ricevuto a Cassino sabato 5 luglio, il «Premio Solidarity and Peace», dedicato, ogni anno, a personaggi della società civile, della cultura e dello spettacolo che operino per il raggiungimento di tali ineguagliabili obiettivi nei più differenti campi del volontariato e del solidarismo sociale. La cerimonia di consegna, nell’ambito di un grande spettacolo, è avvenuta nella straordinaria cornice dell’Anfiteatro Romano nel quale, per l’occasione, erano convenuti, tra gli altri, il sindaco di Cassino, Bruno Vincenzo Scittarelli, l’assessore alla Cultura, Iris Volante, l’Abate di Montecassino, il senatore Tofani e un ricco parterre di personalità della cultura, dello spettacolo e della politica. Il Premio, si legge nella motivazione ufficiale, è stato attribuito al Ministro Tremaglia «per l’ultradecennale instancabile impegno a favore del riconoscimento dei diritti delle minoranze italiane nel mondo. Un impegno totale che ha dimostrato come sia possibile coniugare un forte sentimento d’Italianità con l’integrazione più completa nelle comunità di adozione e che il 15 giugno di quest’anno è culminato nella prima partecipazione al voto degli Italiani residenti all’estero».

Il Ministro ha ricevuto il Premio, consistente in una scultura dedicata alla pace realizzata dal Maestro Mastroianni, dalle mani del Presidente della Regione Lazio, Francesco Storace, nativo proprio di Cassino. Tra i premiati, oltre a Tremaglia, anche don Pierino Gelmini per il suo costante lavoro a favore degli emarginati e dei nuovi poveri, l’Associazione 30 Ore per la Vita e Antea Onlus. (Inform)


Vai a: