* INFORM *

INFORM - N. 125 - 1 luglio 2003

Il Ministero dell’Istruzione USA dà via libera ai corsi avanzati in lingua italiana nelle scuole americane

Grande soddisfazione di Tremaglia: "un successo straordinario ottenuto grazie all’accordo da me siglato in ottobre con la Signora Matilda Cuomo"

ROMA - Grande soddisfazione è stata espressa dal Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia per la decisione del College Board, il Ministero dell’Istruzione degli Stati Uniti, di istituire un programma di corsi formativi in lingua italiana di livello universitario destinati agli studenti della scuola secondaria.

"Si tratta del passaggio alla fase di pratica attuazione dell’accordo che nell’ottobre scorso, in occasione della mia visita a New York in qualità di ospite d’onore al Columbus Day, avevo siglato con la Signora Matilda Raffa Cuomo", ha affermato il Ministro. "Il progetto - ha spiegato Tremaglia - coinvolgerà circa 500 scuole negli Stati Uniti ed estenderà finalmente l’insegnamento della lingua e della cultura italiana a livello curriculare nella scuola americana. Il superamento degli esami con punteggio adeguato permetterà l’acquisizione di crediti formativi poi riconosciuti a livello universitario. Questa innovazione sarà di essenziale importanza anche in vista delle ricadute economiche e turistiche, oltre che politiche e di immagine internazionale, che ciò comporterà anche in virtù della diffusa "domanda di Italia" presente negli Stati Uniti".

La notizia dell’avvenuta approvazione del provvedimento è stata comunicata a Tremaglia direttamente dall’Ambasciatore d’Italia a Washington Sergio Vento che ha ribadito come, per il felice esito dell’iter, sia stato fondamentale l’apporto proprio della Signora Cuomo, alla quale Tremaglia ha subito inviato un telegramma di felicitazioni. L’attivazione effettiva dei corsi avverrà entro un biennio, giusto il tempo di provvedere alla formazione adeguata dei docenti. "E’ un successo straordinario - ha commentato il Ministro - che corona il lungo impegno profuso per dare alla lingua italiana, nel solco della politica dell’Italianità, il posto che si merita nel sistema scolastico Usa, dove la sua conoscenza è già garantita dalle 262 cattedre di Italianistica diffuse a livello universitario". (Inform)


Vai a: