* INFORM *

INFORM - N. 122 - 25 giugno 2003

DS Germania - Tra cannonate e immunità. Ovvero: i riflessi negativi sull'immagine degli italiani all'estero

STOCCARDA - È giunto il momento di alzarsi e dire basta: lo afferma in una nota la Segreteria dei Ds Germania. Basta con questa politica funzionale agli interessi privati del premier, basta con queste dichiarazioni incivili e da "bar dello sport" di Ministri del governo. Il Presidente del Consiglio - così attento alla propria immagine ed immunità - non riesce più a percepire gli effetti negativi, la perdita di immagine e credibilità che l'Italia e gli italiani residenti all'estero stanno avendo nei loro paesi di residenza. Domenica sera il primo canale televisivo tedesco ARD - nel seguitissimo programma "Weltspiegel", rubrica con contributi vari sulle situazioni politiche nel mondo - ha mandato in onda un servizio sulla nuova legge sull'immunità. Il reportage era incentrato su come la società civile italiana reagisce e si indigna di fronte a questo ennesimo escamotage legale che consente al Capo di governo italiano di sottrarsi al confronto giudiziario. La trasmissione concludeva con il commento, tra l'ironico e il sardonico: questa è la democrazia "italiana".

E non è tutto: basta leggere i quotidiani di questi ultimi due giorni - tra cui anche la FAZ (Frankfurter Allgemeine Zeitung), giornale non certo di sinistra - per trovare articoli pieni di resoconti critici e venati di diffidenza che terminano con la constatazione: gli italiani si sono assuefatti a questo stile di governo e forse gli sta anche bene.

E allora, signor Presidente del Consiglio, gli italiani all'estero si ribellano a tutto ciò. Hanno deciso di difendere l'immagine del proprio Paese da chi - col suo malgoverno - fornisce continuamente materiale per sorrisi, battute, pregiudizi di inaffidabilità. Sono decisi a protestare e a far sentire la propria contrarietà a questo governo e al suo modo di fare politica. Non accettano e denunciano ad alta voce le assurde frasi di quel Ministro delle Riforme che vorrebbe prendere a cannonate gli immigrati, dimenticandosi che noi italiani all'estero siamo emigrati e ci confrontiamo quotidianamente con luoghi comuni, difficoltà economiche di integrazione, disparità di trattamento che solo chi ha vissuto l'emigrazione può conoscere.

Questa protesta significherà appoggiare la campagna referendaria mirata all'abolizione della legge sulle immunità, invitando gli italiani residenti in Germania a sottoscrivere le richieste del comitato organizzatore, nonché ad aderire a tutte le iniziative a difesa della Costituzione e dei suoi principi . Significherà esprimere la nostra vicinanza e solidarietà a tutte quelle persone che in questi giorni per disperazione approdano sulle nostre coste in cerca di migliori condizioni di vita, così come fornire il sostegno alle iniziative di aiuto umanitario e di primo soccorso. Inizia il semestre italiano di presidenza dell'EU così termina la nota dei Ds Germania - ed inizia anche la nostra ferma azione in difesa di quella Italia all'estero che non si riconosce nelle attuali politiche del governo di centro-destra (Inform)


Vai a: