* INFORM *

INFORM - N. 120 - 23 giugno 2003

Referendum: positive le valutazioni del Ministro degli Esteri Frattini e del Sottosegretario Baccini sull'affluenza dei nostri connazionali

Frattini: "gli italiani nel mondo hanno votato il significato simbolico della consultazione referendaria"

ROMA - All'incontro organizzato alla Farnesina sulla cultura regionale all'estero si è parlato anche dell'importanza delle nostre collettività per la proiezione economica, politica e culturale dell'Italia nel mondo. Una fattiva presenza, quella delle comunità italiane all'estero, che, in occasione delle recenti consultazioni referendarie sull'estensione dell'articolo dell'art.18 alle piccole imprese e sull'elettrosmog, ha fatto sentire la sua voce. Contrariamente alle previsioni e nonostante la macchina referendaria abbia mostrato alcune incertezze, i nostri connazionali nel mondo hanno infatti risposto all'appello e si sono recati a votare con quote di partecipazione che, in alcune zone dell'Argentina, hanno sfiorato e superato la soglia del 50%. Un risultato significativo che abbiamo cercato di comprendere meglio attraverso i commenti del Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini e del Sottosegretario agli Esteri Mario Baccini che hanno risposto alle nostre domande.

" Io sono molto soddisfatto - ha esordito il Ministro Frattini -. In occasione delle consultazioni referendarie i nostri connazionali all'estero hanno infatti votato con una percentuale che supera quella degli italiani in Patria. Non bisogna poi dimenticare che i nostri connazionali all'estero hanno fatto tutto questo per un tema che, francamente, a loro interessava molto poco. Gli italiani nel mondo hanno quindi compreso e votato il significato simbolico della consultazione referendaria. Un risultato di grande ed indiscusso valore. Gran parte del merito di tutto questo va attribuita al Ministro per gli Italiani nel Mondo Mirko Tremaglia che, con grande pazienza, ha perorato la causa del voto all'estero ed ha spiegato agli italiani nel mondo l'importanza simbolica della consultazione referendaria".

Un valutazione positiva, quella espressa dal Ministro Frattini, che ci è stata confermata anche dal Sottosegretario agli Esteri Mario Baccini. " Il voto degli italiani all'estero per i referendum - ha sottolineato il Sottosegretario - si è concluso con un bilancio molto positivo che ha superato ogni aspettativa. La partecipazione dei nostri connazionali alla consultazione elettorale è infatti stata sicuramente superiore a quella registrata in Italia. Un buon auspicio dunque che ha inoltre evidenziato la validità della posizione governativa. L'esecutivo, attraverso le sue iniziative, ha infatti sempre sottolineato l'esigenza di un coinvolgimento anche elettorale dei nostri connazionali all'estero". (Goffredo Morgia-Inform)


Vai a: