* INFORM *

INFORM - N. 118 - 19 giugno 2003

Il "Nettuno" simbolo di Bologna illustrato alla "Dante" di Losanna. Ciclo di conferenze sull’Italia promosso dal Comitato svizzero

LOSANNA - Si è concluso alla "Dante" di Losanna un importante ciclo di conferenze da parte di illustri studiosi che ha consentito ai numerosi soci del Comitato di approfondire la propria conoscenza dell’Italia e del suo immenso patrimonio culturale: il prof. Gianni Papini ("Rileggendo Pinocchio") ha spiegato la bellezza di una rivisitazione da "adulti" del capolavoro di Collodi;; il dott. Maurizio Paolillo ("L’incontro tra Italia e Cina: settecento anni di contatti culturali, religiosi, scientifici, economico/commerciali") ha parlato dell’intenso rapporto intercorso con il mondo orientale; ed il dott. Marco Battaglia ("L’evoluzione della chitarra in Europa dalla fine del settecento all’inizio dell’ottocento") ha sottolineato lo sviluppo storico di uno tra gli strumenti musicali più amati.

Grande riscontro di pubblico ha ottenuto la conferenza della dott.ssa Annapina Laraia sul tema "Passato, presente. Il restauro del Nettuno di Bologna". La dott.ssa Laraia, nata a Potenza ma residente a Bologna, attualmente responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne della Cineteca del Comune, ha illustrato con l’aiuto di alcune diapositive l’evoluzione artistica della statua simbolo del capoluogo romagnolo. L’incontro, tra l’altro, è stato organizzato su iniziativa della Sede Centrale della "Dante Alighieri".

Il Comitato di Losanna, uno di venti operanti in Svizzera, prosegue dunque la sua incessante attività in favore della lingua e della cultura italiane, un impegno costante che nel 2002 ha portato alla realizzazione di numerose conferenze e concerti dedicati sempre al nostro Paese. (Inform)


Vai a: