* INFORM *

INFORM - N. 116 - 17 giugno 2003

La prima volta del voto all’estero

L’affluenza alle urne e i risultati degli scrutini per i due referendum secondo i dati definitivi del Ministero dell’Interno

ROMA - La rilevazione dei votanti per i referendum del 15 giugno è stata effettuata per l’estero solo alla chiusura delle operazioni di scrutinio. I dati definitivi del Ministero dell’Interno indicano una percentuale dei votanti inferiore a quella inizialmente indicata, del 21,8 per il referendum sull’articolo 18 e del 21,7 per il referendum sulla servitù coattiva di elettrodotto.

Il dato, inferiore anche a quello registrato in Italia (25,7%) è però stato determinato, come abbiamo già fatto notare, sulla base dei plichi elettorali inviati e non, come sarebbe corretto fare, tenendo conto solo dei connazionali all’estero che hanno effettivamente ricevuto i plichi stessi Il calcolo andrà fatto togliendo dal totale degli elettori quelli i cui plichi sono stati restituiti ai Consolati perché gli indirizzi erano errati o per altre cause, e si vedrà che la percentuale dei votanti è largamente superiore a quella registrata in Italia.

Per quanto riguarda i risultati degli scrutini, anche all’estero vincono largamente i sì nei due referendum, ma la percentuale dei no è più che doppia rispetto a quanto rilevato per i votanti in Italia.

Per il primo referendum (reintegrazione dei lavoratori illegittimamente licenziati) in Italia la percentuale dei sì è stata dell’87,4, quella dei no del 12,6. All’estero, in complesso, rispettivamente del 71,1 e del 28.9. Questi i dati per le cinque aree geografiche contemplate dalla legge sul voto all’estero: Europa 69,7 - 30,3 America Meridionale 75,9 - 24,1 America Settentrionale e Centrale 68,3 - 31,7; Asia-Africa-Oceania-Antartide 63,4 - 36,6.

Stesso discorso per il secondo referendum (servitù coattiva di elettrodotto). In Italia la percentuale dei sì è stata dell’86,3, quella dei no del 13,7; all’estero in complesso, rispettivamente del 67,2 e del 32,8. Queste le percentuali nelle cinque aree geografiche: Europa 67- 33; America Settentrionale 68,7 - 31,3; America Settentrionale e Centrale 66,1 - 33,9; Asia-Africa-Oceania-Antartide 64,5 - 35,5. (Inform)


Vai a: