* INFORM *

INFORM - N. 115 - 16 giugno 2003

Il Comites Guatemala sul voto all’estero: "per noi è stato un grande successo". Una campagna d’informazione per e-mail

GUATEMALA - Ho visto i risultati del voto degli italiani all’estero, almeno i parziali. In realtà non credo sia stato un grande successo ma come prima prova credo sia stata ottima.

Dal canto nostro, del Comites Guatemala, crediamo sia stato un grosso successo; infatti il percento di votanti sulle schede inviate, e ricordate che molte schede non sono state recapitate per non trovare la persona nell’indirizzo della busta ecc. , dicevamo dunque che il percento è stato del 46.84.

Abbiamo l’impressione che sia uno dei più alti delle Americhe.

Questo è il motivo che crediamo abbia maggiormente contribuito al voto. Il Comites ha realizzato una campagna di informazione inviata via e-mail ad un grandissimo numero di connazionali residenti in Guatemala. Abbiamo cominciato due mesi fa con e- mail giornaliere che spiegavano quale erano le leggi sia quella dello statuto dei lavoratori con l’articolo 18 sia quella sull’elettrodotto coattivo. Poi insistendo cosa dovevano fare se non avevano ricevuto il primo plico mandato dal consolato, quello della rettificazione dei dati, poi come fare se le schede non erano arrivate, poi con somma velocità che la data di consegna era stata spostata al 12 giugno, infine abbiamo mantenuto un dialogo costante con i connazionali via e-mail per ulteriori spiegazioni e chiarificazioni.

A questo lavoro svolto dal Comites Guatemala credo che dobbiamo un percento così alto in relazione a moltissimi altri paesi.Credo che sia un lavoro che i Comites dovranno svolgere nel futuro. Credete nelle e-mail e nell’uso delle stesse. Raccogliete il più grande numero delle e-mail dei connazionali nel vostro paese e vedrete come tutte le comunicazioni non solo elettorali ma sociali, politiche, culturali ecc. andranno ad un fine sicuro. Un saluto cordiale. (Ing. Germano Bezzina, Presidente Comites Guatemala) <comitesgua@comitesgua.com>


Vai a: