* INFORM *

INFORM - N. 113 - 12 giugno 2003

Tremaglia consegna l’Onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine della Stella della Solidarietà a Roberto Baccanelli

"Sei un simbolo di italianità, sei stato tra quelli che non hanno mai mollato"

ROMA - Mirko Tremaglia, Ministro per gli Italiani nel Mondo, ha consegnato a Roberto Baccanelli, nel corso di una cerimonia presso i suoi uffici alla Farnesina, l’Onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine della Stella della Solidarietà italiana concessa dal Presidente della Repubblica.

Presente alla cerimonia il Ministro Plenipotenziario Adriano Benedetti, Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche migratorie del Ministero degli Affari Esteri. "E’ un grande onore - ha affermato Benedetti rivolto a Baccanelli - essere accanto al Ministro Tremaglia ed assistere a questa significativa cerimonia. Lei rappresenta l’esempio dell’italiano che all’estero ha portato le nostre migliori capacità".

Subito dopo ha preso la parola Tremaglia. Particolarmente emozionato, il Ministro ha voluto sottolineare l’importanza del momento. "Consegno questa prestigiosa onorificenza a Roberto Baccanelli, simbolo dell’italianità in Argentina. Noi abbiamo italianizzato il mondo, e l’Argentina è ricchissima di italiani. Italiani, come Baccanelli, che hanno ampiamente contribuito alla crescita di questo Paese, e che anche nei momenti più difficili sono stati i primi della classe. Per quanto riguarda Baccanelli, posso dire che è stato straordinario, tra quelli che non hanno mai mollato, che hanno costruito portando progresso e civiltà".

Roberto Baccanelli, nato a Bergamo, è il fondatore del più grande gruppo industriale privato dell’Argentina. Grazie alla sua intensa attività imprenditoriale, Baccanelli offre lavoro ad oltre 3.200 dipendenti, moltissimi di origine italiana. Particolarmente significativo anche il suo impegno nel sociale.

L'Ordine della Stella della Solidarietà italiana, istituita nel '47, è la più antica onorificenza della Repubblica ed è dedicata agli italiani all'estero e ai cittadini stranieri che abbiano dato un contributo significativo al prestigio dell'Italia. (Inform)


Vai a: