* INFORM *

INFORM - N. 112 - 11 giugno 2003

I colori della sicilianità secondo Sasà Salvaggio. Lo spettacolo del comico palermitano debutta a Bruxelles per la comunità di emigrati

BRUXELLES - L’ironia di Sasà Salvaggio sbarca a Bruxelles. Il comico siciliano, personaggio scanzonato e irriverente della banda di "Striscia la notizia", debutterà mercoledì 25 giugno, alle ore 20,30, all’Istituto Italiano di Cultura, nello spettacolo "Siciliani brava gente", promosso dalla Provincia Regionale di Palermo.

"Un’iniziativa - sottolinea il presidente e deputato europeo Francesco Musotto - che l’amministrazione ha voluto rivolgere alla comunità dei cittadini della provincia emigrati all’estero. Il legame che ci unisce è fortissimo, nonostante la distanza di spazio, di cultura, di abitudini. E’ un legame che la Provincia vuole continuare a preservare e valorizzare. I siciliani da sempre sanno farsi valere in ogni angolo del mondo, portando la forza e la cifra peculiare delle loro radici. Proprio per questo è indispensabile nutrire la linfa di questa identità, e arricchirla di nuovi stimoli e di una consapevolezza anche gioiosa e divertita".

Con tutti i crismi della satira Salvaggio affronta il tema della "sicilianità", con i tanti chiaroscuri del dialetto, degli umori e del carattere della gente. Il comico passa in rassegna, con il tono scherzoso di un’affettuosa "fenomenologia" dell’uomo siculo, le cadenze e le usanze di ogni provincia, in un viaggio esilarante nell’Isola.

Immancabile la canzone siciliana, degnamente rappresentata dai brani della tradizione popolare, e il contributo della poesia: durante lo spettacolo, infatti, Sasà recita i versi di Peppino Benincasa, emigrato da Castronovo in America alla ricerca del sogno d’oltreoceano. (L’Altra Sicilia/Inform)


Vai a: