* INFORM *

INFORM - N. 100 - 26 maggio 2003

Dichiarazione del Ministro Frattini sul Medio Oriente

ROMA - "Il Governo italiano accoglie con viva soddisfazione la decisione israeliana di accettare la "Road Map", che traccia il percorso negoziale proposto dal "Quartetto" dei mediatori internazionali (USA, Unione Europea, Russia e ONU) per la soluzione della crisi israelo-palestinese", ha dichiarato il Ministro degli Esteri, Franco Frattini. "L’Italia, anche in vista della prossima presidenza dell’Unione europea, si congratula per questo importante passo e assicura la sua massima disponibilità a contribuire alla piena attuazione della "Road Map", con l’auspicio di giungere entro il 2005 all’obiettivo di due Stati che convivano nella pace e nella sicurezza". L’Italia rinnova ora l’invito alle due Parti - ha sottolineato Frattini - a porre in essere le misure distensive previste nella prima fase della "Road Map", indispensabile presupposto per la creazione di un clima di fiducia necessario per la ripresa dei negoziati di pace".

Il Ministro Frattini ha inoltre ricevuto alla Farnesina il Presidente del Consiglio legislativo palestinese, Abu Alaa. Frattini ha in particolare ribadito la necessità di porre termine agli attentati terroristici compiuti delle fazioni estremiste palestinesi e di dare avvio alle misure di fiducia reciproca e di allentamento della tensione previste dalla "Road Map". Israeliani e palestinesi, ha sottolineato Frattini, devono dare concretamente seguito al rinnovato impegno della comunità internazionale volto a ricercare una soluzione negoziale per uscire dalla crisi e giungere a una pace equa e giusta. (Inform)


Vai a: