* INFORM *

INFORM - N. 99 - 23 maggio 2003

Alla "Dante Alighieri" presentazione del libro di Raffaele Lauro "Quel film mai girato"

L’autore svela in Palazzo Firenze i segreti del suo decimo impegno narrativo

ROMA - Il 27 maggio alle ore 17, nella Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze (piazza Firenze 27, Roma), prestigiosa sede della "Dante Alighieri", nell’ambito dei martedì culturali del Comitato capitolino della Società verrà presentato il secondo volume dell’opera narrativa dal titolo "Quel film mai girato", di Raffaele Lauro. Si tratta del decimo impegno narrativo di questo eclettico prefetto-scrittore-saggista, vincitore nel 1987 del Premio Chianciano di Narrativa Opera Prima con il romanzo "Roma a due piazze".

"Quel film mai girato", ricavato dalla sceneggiatura di un film mai girato per la RAI, conclude una saga politico-familiare incentrata su Angela, la protagonista antifascista del romanzo, che abbraccia il periodo della ricostruzione democratica fino ai giorni nostri, passando attraverso la crisi della prima repubblica ed i suoi protagonisti. I personaggi che popolano il romanzo rappresentano una folla inesauribile di leader politici, uomini delle istituzioni, artisti, scrittori, filosofi, musicisti, pittori, registi, attori famosi, giornalisti televisivi e critici cinematografici: Alcide De Gasperi, Aldo Moro, Giulio Andreotti, Giorgio La Pira, George Bush senior, Francesco Cossiga, Antonio Gava, Vincenzo Scotti, Giovanni Falcone, Domenico Sica, Gianluigi Rondi, Vincenzo Parisi, Toni Negri, Antonello Trombadori, Antonio Tatò, Giuseppe De Santis, Norman Douglas e Norberto Bobbio. La protagonista incarna la solidarietà a tutti i perseguitati della storia e dei regimi politici totalitari (dagli ebrei della Shoah alle vittime dello stalinismo), e l’amore per la democrazia, come unico regime politico legittimo, garanzia di tutte le libertà, a partire da quella religiosa.

All’incontro interverranno, oltre all’autore, Daniela Brancati, Patrizia Danzè, Carlo Mosca, Gianluigi Rondi, Vincenzo Scotti e Lucia Caravale, vice Presidente del Comitato di Roma della "Dante". (Inform)


Vai a: