* INFORM *

INFORM - N. 86 - 6 maggio 2003

Marisa Bafile sulla situazione politica economica e sociale del Venezuela

CARACAS - La giornalista italo-venezuelana Marisa Bafile, dalle pagine del sito dei DS all’estero (http://new.dsonline.it/aree/italianiallestero/index.asp), descrive la tragica situazione politica, economica e sociale che sta attraversando il Venezuela.

"La disoccupazione ha raggiunto livelli superiori al 20 per cento e l’economia informale occupa circa il 55 per cento della forza lavoro. Tra le ditte, soprattutto quelle piccole e medie, è un’ecatombe. Nel corso del 2002 più di cinquemila hanno chiuso i battenti. Lo sciopero generale indetto dall’opposizione nello scorso dicembre ha contribuito ad accentuare la depressione e attualmente una misura restrittiva nell’erogazione dei dollari le sta definitivamente strozzando".

A tutto ciò la Bafile aggiunge le conseguenze in termini di vite umane: "Ogni fine settimana il numero dei morti ammazzati in Venezuela oscilla attorno alle 100 persone" e chiede aiuto rivolgendosi alle forze della Sinistra europea e all’Europa tutta: "il mondo non può restare indifferente. Le forze democratiche di sinistra non possono far finta di non sapere. Oggi più che mai è importante la presenza del mondo e in particolare dell’Europa per evitare altra violenza, altro sangue in Venezuela e aiutare le forze democratiche a risolvere la crisi in forma pacifica". (Inform)


Vai a: