* INFORM *

INFORM - N. 86 - 6 maggio 2003

Allargamento CEE: Frattini presiede alla Farnesina una riunione degli Ambasciatori d’Italia

ROMA - Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini ha presieduto il 5 maggio alla Farnesina una riunione degli ambasciatori d’Italia nei paesi membri dell’Unione europea e nei paesi di prossima adesione e una successiva riunione con gli ambasciatori d’Italia nei paesi dei Balcani.

Sono stati discussi il programma e le priorità del semestre che si aprirà il 1 luglio. In particolare, il Ministro Frattini, ha evidenziato l’importanza degli impegni del semestre di presidenza italiana, dalla conclusione dei lavori della Convenzione europea alla apertura della conferenza intergovernativa chiamata ad adottare la carta costituzionale dell’Unione. Il titolare della Farnesina ha sottolineato la necessità che il prossimo semestre risponda alle sfide di rendere l’Europa più ampia e solidale, di promuovere spazi di libertà e sicurezza per i cittadini, di migliorarne la competitività economica, di fare dell’Unione un soggetto autorevole nella costruzione della pace e della stabilità sulla scena mondiale rafforzando il rapporto euro-atlantico. Il Ministro Frattini ha espresso apprezzamento per la presidenza greca, ricordandone l’efficace opera in una delicata fase dei rapporti internazionali.

In vista di un turno di presidenza attento anche alla realtà esterna all’Unione, il Ministro Frattini ha ribadito che il primo impegno dell’Europa si rivolge ai vicini mediterranei e balcanici. In quest’ultima prospettiva l’incontro con gli ambasciatori d’Italia nei Balcani è valso a confermare che il sud est europeo costituisce un asse prioritario d’impegno per l’Ue e per l’Italia, per contribuire a uno sviluppo della regione democratico, stabile e integrato al resto del continente europeo. (Inform)


Vai a: