* INFORM *

INFORM - N. 85 - 5 maggio 2003

Si è chiuso a Lignano Sabbiadoro "Agorà 2003", il Meeting internazionale dei Giovani delle ACLI

LIGNANO SABBIADORO - Una carta d’identità con le dodici stelle d’oro in campo azzurro: questo il simbolico testimone lasciato agli oltre 800 giovani provenienti da dieci paesi chea Lignano Sabbiadoro (Udine) hanno partecipato ad Agorà 2003, il tradizionale meeting dei Giovani delle ACLI, quest’anno dedicato al tema dell’Europa.

«I colori dell’Europa - ha esordito Cristian Carrara, segretario nazionale dei Giovani delle ACLI nel suo intervento conclusivo - sono i colori della pace. Un sondaggio tra i giovani presenti a Lignano ha evidenziato in maniera netta come il legame tra Europa e pace sia diventato ormai indissolubile. Il 1 maggio 2004 altri 10 paesi entreranno a far parte dell’Unione Europea, che conterà così 25 paesi membri. Agorà ha celebrato questo passaggio di portata storica per il nostro continente con un anno di anticipo».

«Non si può parlare di allargamento ad Est - ha proseguito Carrara - quanto di un "ritorno in Europa" dei paesi oltre cortina. Per quattro giorni un centinaio tra polacchi, sloveni, inglesi, tedeschi, croati, ucraini hanno contribuito a realizzare un laboratorio di cittadinanza».

"Cittadini d’Europa", questo lo slogan scandito durante le testimonianze dell’ex presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, dell’amministratore delegato di Banca Intesa Corrado Passera, del presidente delle ACLI Luigi Bobba, e del candidato alla presidenza della Regione Friuli-Venezia Giulia Riccardo Illy. (Inform)


Vai a: