* INFORM *

INFORM - N. 84 - 2 maggio 2003

Delegazione Ds a Buenos Aires denuncia ritardi nelle iniziative a favore della comunità italiana in Argentina

BUENOS AIRES - Una delegazione dei Ds composta da Fabrizio Morri della Segreteria nazionale, Gianni Pittella parlamentare europeo e responsabile per gli italiani all’estero, Donato Di Santo responsabile America Latina nel Dipartimento internazionale, ha iniziato una visita di dieci giorni in Argentina, Brasile e Venezuela. A Buenos Aires la delegazione ha incontrato rappresentanze sindacali ed associative, circoli culturali e giovanili, membri dei Comites, esponenti del Forum della Sinistra Democratica, una delegazione dell’INCA guidata da Antonio Bruzzese. I dirigenti DS hanno anche visitato una delle mense sostenute grazie alla campagna "Ninos".

Al termine della prima giornata di incontri Morri, Pittella e Di Santo hanno rilasciato la seguente dichiarazione: "Stiamo raccogliendo un grave e diffuso disappunto della comunità italiana in Argentina per una perdurante delusione degli impegni assunti dal Governo di Centro Destra sulle questioni della previdenza e dell'assistenza. Non solo il preannunciato aumento della pensione di invalidità è stato ampiamente ridimensionato a circa 130 euro ma nemmeno questa cifra è stata sinora erogata. E manca a tutt'oggi il Decreto previsto dalla Legge Finanziaria 2003 perché l'erogazione possa avvenire. Né si fa strada, come ripetutamente sollecitato dalla Comunità italiana, un doveroso provvedimento di estensione della pensione sociale agli italiani all'estero.

"Non meno grave è il pesante ritardo con cui si sta procedendo alla spesa del fondo di solidarietà per la comunità argentina, sia nella parte riferita alle imprese che in quella relativa alla assistenza. Ha reso molto di più la campagna Ninos lanciata dai Democratici di Sinistra e dalla Sinistra Giovanile che ha contribuito, sinora, con circa 250.000 euro al sostegno di 26 mense che danno da mangiare a 3.800 bimbi che versavano in condizione di denutrizione e di malnutrizione. I Ds sosteranno ulteriormente tale campagna e interverranno nuovamente nelle sedi Parlamentari Italiane, insieme ad altre forze del Centro Sinistra, perché il Governo superi l'attuale fase di stallo e di deplorevole inadempienza.

"Tutto ciò è tanto più urgente - così termina la dichiarazione di Morri, Pittella e Di Santo - di fronte alla paralisi degli interventi della cooperazione allo sviluppo da parte del Ministero degli Esteri, che non soltanto da mesi non approva più progetti, ma neppure riesce a finanziare quelli già approvati dal 2002, tra i quali i 17 progetti per l'Argentina". (Inform)


Vai a: