* INFORM *

INFORM - N. 82 - 29 aprile 2003

Zanon presenta a Civitas le iniziative della Regione Veneto nel settore dell’immigrazione e dell’emigrazione

PADOVA - Le iniziative dell’Assessorato regionale ai flussi migratori nell’ambito si Civitas -il salone della solidarietà, dell’economia sociale e civile, che apre i battenti il 1° maggio alla Fiera di Padova - sono state presentate presso l’amministrazione provinciale patavina dall’assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon. Le attività previste presso lo stand regionale sono le seguenti: il 2 maggio la giornata sarà dedicata al tema dell’immigrazione, con un work shop dal titolo "Tra le culture per conoscerci e rispettarci" (inizio ore 10,30) al quale faranno seguito un buffet etnico, eventi musicali, di animazione e balli etnici dal titolo "Suoni e sapori del deserto"; il 3 maggio alle ore 10,30 si terrà un work shop dedicato all’emigrazione (con particolare attenzione a quanto sta succedendo in Argentina) dal titolo "Identità e nuove frontiere dei veneti nel mondo", nel pomeriggio si saranno spettacoli musicali e danzanti dell’Argentina; il 4 maggio, alle ore 11 si terrà un work shop dedicato all’immigrazione femminile nel Veneto, alle ore 15,30 ci sarà un spettacolo di animazione per i bambini immigrati.

"Questa presenza della Regione - ha spiegato Zanon - intende spostare l’asse dell’attenzione verso la nuova povertà rappresentata dalla condizione dei cittadini stranieri nel Veneto". L’assessore ha annunciato che la Regione Veneto che assieme a Italia Lavoro e a Civitas, istituirà il premio "Essere veneto" per segnalare il miglior servizio realizzato nell’ambito della comunicazione sociale sui temi dell’integrazione, dei minori, degli anziani, delle fasce deboli. L’intento è di testimoniare il grande lavoro che viene svolto su questi temi in molte realtà del Terzo settore.

L’assessore ha infine sottolineato che nel Veneto "esiste un esercito di non garantiti che devono essere tutelati e, al loro fianco, deve funzionare una rete di enti e soggetti che riesca ad individuarli come risorse per tutta la società e non come elementi marginali da non considerare". (Inform)


Vai a: