* INFORM *

INFORM - N. 76 - 19 aprile 2003

Dai dati dell置ltimo censimento il volto etnoculturale del nuovo Canada

Su oltre 200 gruppi etnici, gli italiani al settimo posto con il 4% della popolazione totale e dodicesimi con il 3% in British Columbia: su oltre 126 mila (di nascita ed origine) solo 14.500 risultano iscritti allケAIRE.

VANCOUVER - In principio, a fondare la nazione canadese, c弾rano francesi e inglesi. "Le due solitudini" come sono state definite. A differenza che in Quebec e nei territori orientali, dove per primi erano sbarcati i francesi, nellケovest erano arrivati gli spagnoli, sui quali gli inglesi avevano poi avuto il sopravvento. Talmente schiacciante che l段mpronta "british" rimane, tre secoli dopo, notevolmente visibile e non solo nella denominazione della provincia: British Columbia. Ai residenti nativi, autentici proprietari dellケimmenso territorio, non era rimasto che sottomettersi ed accettare malinconicamente la "european way of life", la colonizzazione europea, i suoi usi e costumi.

Eケ ancora così oggi? Quanto si è allontanato il Canada dalla storia e dallo stile di vita europeo? Quale il significato delle immigrazioni nella costruzione del nuovo Canada e della sua società multiculturale? Quante le componenti etniche che definiscono lケattuale realtà nazionale? E quale parte vi hanno avuto gli italiani? E gli stessi aborigeni?

La lettura dei dati relativi alle voci "immigrazione e cittadinanza" elaborati da Statistics Canada a seguito dellケultimo censimento della popolazione, offre una chiaro e netto profilo etnoculturale del nuovo Canada: non più modellato sulle due solitudini, francese ed inglese, ma su oltre un terzo di "Canadian" (nati in Canada), più il 18,4% di "Foreign born" (nati fuori dal Canada): la più alta proporzione in 70 anni di storia. Nel corso dellケultimo secolo il Canada ha accolto tredici milioni e mezzo di immigrati. Nel solo decennio 1991-2000 sono stati accettati due milioni e 200 mila nuovi immigranti, in gran parte provenienti dai paesi asiatici: Cina, India, Filippine, Hong Kong, Sri Lanka, Pakistan, Taiwan. Nell弛rdine, Toronto, Vancouver e Montreal ne hanno accolto i tre quarti. Consistente ovunque la presenza di sudamericani e caraibici. Sono parte degli oltre 200 gruppi etnici che stanno dando forma alla dinamica realtà canadese. Le minoranze visibili hanno superato i quattro milioni. Il gruppo più consistente, oltre un milione, è quello cinese. Un milione circa sono anche gli aborigeni, un terzo dei quali al di sotto dei 15 anni di età.

Gli italiani hanno avuto e mantengono una proporzione importante, nonostante la cessazione dei grandi flussi migratori verificatisi in passato. Hanno indicato al Census la loro origine italiana un milione 270 mila 370 cittadini canadesi, ovvero il 4% circa dellケintera popolazione canadese (*). Trecentoquindicimila 455 sono nati in Italia e di questi 309.790 sono in Canada da prima degli anni novanta. Ciò significa che nell置ltimo decennio sono immigrati poco piuケ di 5.600 italiani. Potrebbero essere queste cifre indicative della partecipazione allケesercizio di voto nelle future elezioni italiane?.... Ambasciata e consolati dovrebbero essere tuttavia in grado di fornire cifre certe in base ai risultati delle operazioni di anagrafe e di censimento recentemente condotte.

Come gruppo etnico, gli italiani si piazzano al settimo posto nazionale dopo canadian, inglesi, francesi, scozzesi, irlandesi e tedeschi, seguiti a ruota dal milione e 100 di cinesi. In British Columbia abitano 126.420 italiani (dato complessivo per indicare italiani di nascita ed oriundi) vale a dire poco più del 3% dei residenti. Di questi sono circa 14.500 gli iscritti allケAIRE, con poco più di dieci mila in Lower Mainland (42% a Vancouver, 27% a Burnaby, 7% rispettivamente a Surrey e Coquitlam, 6% a North Vancouver, 3% a Richmond, 2% a West Vancouver e Port Coquitlam).

Secondo i dati del Census canadese, a Vancouver il gruppo italiano - complessivo di nati in Italia e discendenti - è di circa 69 mila. La nostra comunità è numericamente al dodicesimo posto, preceduta nellケordine da inglesi, canadian, scozzesi, irlandesi, tedeschi, cinesi (oltre 373.800), francesi, indiani, olandesi, nativi nordamericani (175.085) e seguita da norvegesi e polacchi oltre che da decine e decine di altre etnie, che vedono all置ltimo posto marocchini (380) e algerini (270). Per quanto riguarda il Canada nella sua interezza, il gruppo etnico che chiude lケelenco delle provenienze estere è quello bulgaro con 15.190 presenze. Arrivati nel corso dell置ltimo decennio, Vancouver conta 324.800 nuovi residenti, il 18% dell段ntera immigrazione in Canada (a Toronto il 43%, a Montreal il 12%, ad Ottawa e Calgary il 4%). (Anna M. Zampieri Pan-Inform)

_______

(*) 29.639.030 nel Census 2001, 31.485.623 a fine 2002


Vai a: