* INFORM *

INFORM - N. 76 - 19 aprile 2003

Un ospedale da campo italiano a Baghdad: riunita alla Farnesina la task-force interrministeriale

ROMA - La task force interministeriale sull’Iraq, riunitasi il 17 aprile alla Farnesina, ha esaminato le modalità operative dell’invio a Baghdad, preannunciato dal Ministro degli Esteri Franco Frattini alle Camere il 15 aprile, di un ospedale da campo con cento posti letto.

L’avvio dell’ospedale sarà curato in tempi rapidi dalla Croce Rossa italiana che metterà a disposizione settantadue unità di personale medico e paramedico. La sicurezza della struttura ospedaliera sarà affidata a militari italiani, nell’ambito delle iniziative approvate dal Parlamento. Si tratta del primo intervento operativo identificato dalla task force in attuazione del suo programma.

L’ospedale rappresenta una misura di prima emergenza per assistere la popolazione, in attesa - come indicato dal Ministro Frattini - che siano ristrutturati gli ospedali di Al Nouman e di Kadimiyah. Nello stesso settore sanitario, l’Italia realizzerà un progetto di salute pubblica per la decontaminazione delle risorse idriche, la prevenzione delle patologie infettive o causate dalla malnutrizione e un programma ad ampio raggio di vaccinazioni e di sorveglianza epidemiologica. La task force sta ora valutando, oltre agli interventi di emergenza nel ramo sanitario e ospedaliero, le iniziative da adottare nei settori idrico, infrastrutturale e della riabilitazione delle reti fognarie, elettriche e viarie. (Inform)


Vai a: