* INFORM *

INFORM - N. 73 - 16 aprile 2003

Vasto movimento diplomatico: i nuovi Ambasciatori d’Italia in Albania, Austria, Romania, Grecia, Bulgaria, Uzbekistan e Georgia

ROMA - Nel quadro di un vasto movimento diplomatico, la Farnesina ha reso nota, dopo il gradimento dei Governi interessati, la nomina dei nuovi Ambasciatori d’Italia in Albania, Austria, Romania, Grecia, Bulgaria, Uzbekistan e Georgia, recentemente deliberata dal Consiglio dei Ministri.

Attilio Massimo Iannucci Ambasciatore d’Italia a Tirana

Nato a Ceprano (Frosinone) l’11 ottobre 1947, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1971 e in scienze politiche presso l’Università di Firenze nel 1977; entra in carriera diplomatica nel 1972. Fra gli incarichi ricoperti nel corso della sua carriera, dopo essere stato assegnato alla Direzione generale per gli affari politici, dal 1975 è Console a Losanna.

Nel 1979 è nominato Primo segretario al Cairo. Rientrato a Roma nel 1983, presta servizio presso la Direzione generale per gli affari politici e dal 1985 alla Segreteria generale. Tra il 1987 e il 1991 è Primo consigliere a Beirut e in seguito Ministro consigliere a Pechino. Nel 1995 riassume al Ministero presso la Segreteria generale e l’anno successivo è nominato Capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato.

Dal 1998 è Vice Direttore generale per la cooperazione allo sviluppo, anno in cui è anche nominato Ministro plenipotenziario.

Raffaele Berlenghi Ambasciatore d’Italia a Vienna

Nato a Milano il 9 maggio 1940, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Milano nel 1964 ed entra in carriera diplomatica nel 1965. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della sua carriera, dopo essere stato assegnato alla Direzione generale per l’emigrazione, nel 1968 è alla Delegazione diplomatica speciale per il disarmo a Ginevra e quindi nuovamente a Roma alla Direzione generale per gli affari politici, al Gabinetto dell’On. Ministro e alla Direzione generale per il personale.

Dal 1970 al 1972 è Primo segretario alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) a Parigi e in seguito Console a Bastia. Nel 1975 è Consigliere a Varsavia. Rientrato al Ministero nel 1978, è assegnato alla Direzione generale per il personale e l’amministrazione. Fra il 1980 e il 1984 è Console generale ad Hong Kong e in seguito Primo consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la NATO in Bruxelles. Nuovamente a Roma nel 1988, presta servizio presso la Direzione generale del personale e dell’amministrazione. Nello stesso anno è nominato Ministro plenipotenziario. Nel 1992 è nominato Ambasciatore a Damasco. Nel 1997 rientra al Ministero presso il servizio Controllo Interno. Dal 2000 è Capo della Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a Roma.

Stefano Ronca Ambasciatore d’Italia a Bucarest

Nato a Roma il 19 aprile 1949, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1972 ed entra in carriera diplomatica nel 1974. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione generale per gli affari politici, dal 1977 è alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la NATO a Bruxelles. Nel 1981 è nominato Primo segretario commerciale a Tripoli. Nel 1985 riassume al Ministero, presso la Direzione generale per l’emigrazione e gli affari sociali. Tra il 1989 e il 1993 è Primo consigliere a Londra e in seguito a Washington. Rientrato a Roma nel 1997, presta servizio presso la Direzione generale degli affari politici.

Dal 2000 è Vice Direttore generale per gli italiani all’estero e le Politiche Migratorie. Nello stesso anno è nominato Ministro plenipotenziario.

Gian Paolo Cavarai Ambasciatore d’Italia ad Atene

Nato a Gimma (Etiopia) il 27 agosto 1939, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1962 ed entra in carriera diplomatica nel 1967. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione generale per gli affari economici, nel 1970 è a Ottawa e nel 1973 è nominato Primo segretario a Dublino. Rientrato al Ministero nel 1978, presta servizio alla Direzione generale per l’emigrazione e gli affari sociali.

Nel 1980 è Consigliere a Belgrado come capo dell’ufficio commerciale e dal 1984 è Primo consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la CEE a Bruxelles, responsabile del settore relazioni esterne. Nel 1988 riassume a Roma alla Direzione generale per gli affari economici. Nel 1991 è nominato Ministro Plenipotenziario. Dal 1992 al 1994 è Consigliere diplomatico del Ministro del Tesoro. Dal 1993 al 1998 è Vice Direttore generale per gli affari economici. Nello stesso periodo è Vice Sherpa per gli Affari Esteri per i Vertici G7/G8 di Napoli, Halifax, Lione e Denver. Nel 1998 viene inviato come Ambasciatore a Tel Aviv.

Dal 2002 è a Roma quale Rappresentante personale del Presidente del Consiglio dei Ministri per il programma quadro per la ricostruzione e lo sviluppo dell’economia palestinese ("Piano Marshall per la Palestina").

Giovan Battista Campagnola Ambasciatore d’Italia a Sofia

Nato a Roma il 1° aprile 1945, si laurea in scienze politiche presso l’Università di Roma nel 1977 ed entra in carriera diplomatica nel 1982. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso il Servizio del Cerimoniale diplomatico, nel 1984 è a Tokyo e dal 1987 Console a Bruxelles. Rientrato al Ministero nel 1991, è assegnato alla Direzione generale per gli affari economici. Nel 1995 è Consigliere diplomatico prima del Ministro del Commercio con l’Estero e quindi del Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato. Dal 1996 è Console generale a Miami. Nel 1998 è nominato Consigliere d’Ambasciata e nel 2000 è Ambasciatore a San José del Costarica. Rientrato a Roma nel 2001, assume al Gabinetto dell’On. Ministro come Capo dell’Ufficio per i rapporti con il Parlamento.

Angelo Persiani Ambasciatore d’Italia a Tashkent

Nato a Manziana (Roma) il 20 novembre 1946, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1969 e in scienze politiche nel 1972. Entra in carriera diplomatica nel 1975. Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione generale per gli affari economici, tra il 1977 e il 1981 è a Oslo e quindi a Pechino come Consigliere.

Rientrato al Ministero nel 1986, presta servizio presso il Dipartimento per la cooperazione allo sviluppo e quindi alla Direzione generale per gli affari politici. Dal 1989 è Consigliere ad Helsinki e nel 1992 è nominato Consigliere d’Ambasciata. Nel 1993 assume l’incarico di Primo consigliere a Brasilia. Nuovamente a Roma nel 1997, è assegnato alla Direzione generale per gli affari politici. Dal 1999 è Primo consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la Conferenza del Disarmo in Ginevra.

Fabrizio Romano Ambasciatore d’Italia a Tbilisi

Nato a Pisa il 6 gennaio 1959, si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Roma nel 1985 ed entra in carriera diplomatica nel 1987.

Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione generale per l’emigrazione e gli affari sociali, è Primo segretario a Yaoundé dal 1990 al 1992 e quindi Primo Segretario a Mosca. Rientrato al Ministero nel 1997, è assegnato alla Direzione generale per gli affari economici. Dal 2000 è Primo consigliere a Berlino. Nel 2002 è nominato Consigliere d’Ambasciata.

Inform


Vai a: