* INFORM *

INFORM - N. 70 - 10 aprile 2003

Rilanciare l'Argentina esportando cultura d'impresa e formazione. Alemanno e Zanon al Vinitaly

VERONA - "Siamo vicini all’Argentina e riconfermiamo il profondo affratellamento che ci unisce; siamo anche disponibili ad accordi di collaborazione e ad appoggiare progetti di sostegno allo sviluppo che ci venissero presentati". Lo ha detto il Ministro alle politiche agricole Gianni Alemanno, intervenuto questo pomeriggio nell’ambito del Vinitaly all’incontro sul tema "Il vino come risorsa per rilanciare l’economia dell’Argentina", promosso nella sede dell’ICE dall’Istituto per la cooperazione economica internazionale e i problemi dello sviluppo.

Ai lavori ha preso parte tra gli altri Raffaele Zanon , assessore ai flussi migratori del Veneto, Regione che, ha ricordato Fausto Capalbo presidente dell’ICEPS, ha operato in maniera sostanziale per sostenere l’economia argentina e i cittadini di origine italiana e veneta del Paese sudamericano. Zanon ha richiamato in proposito le azioni attivate dal Veneto, sia in termini di aiuti diretti sia con il Progetto Rientro Emigrati che punta a trovare lavoro ai veneto-argentini nelle aziende del Nord Est, sia con l’iniziativa "SOS Argentina".

Si tratta di strumenti attraverso i quali possiamo creare formazione e professionalità anche nel settore vitivinicolo - ha detto Zanon - ed esportare cultura di impresa di cui c’è oggi bisogno in Argentina, che sembra avviata a riprendersi dopo la crisi economica che l’ha duramente colpita un paio d’anni fa. Nel corso dei lavori è stato fatto il punto della situazione, dove si stanno aprendo spiragli concreti nel comparto agroalimentare e vitivinicolo e dove c’è voglia di riposizionare economicamente più in alto il paese sudamericano. (Inform)


Vai a: