* INFORM *

INFORM - N. 67 - 7 aprile 2003

Il 9 e 10 aprile al Convitto della Calza di Firenze "Migranti". Una Conferenza regionale dedicata al fenomeno dell’immigrazione

FIRENZE - Undici anni dopo l’ultima Conferenza regionale, mercoledì 9 e giovedì 10 aprile al Convitto della Calza di Firenze, "Migranti". Due giorni di riflessioni, suggerimenti, discussioni e confronto serrato dedicati al fenomeno dell’immigrazione. Su quanto in questi anni è stato fatto, ma soprattutto su quello che potrà essere fatto nel prossimo futuro. "La sfida che vogliamo affrontare e vincere - spiega il vice presidente della Regione ed assessore alle politiche sociali, Angelo Passaleva - è la costruzione di un modello toscano di integrazione. In Toscana le esperienze positive certo non mancano, ma dopo le modifiche apportate di recente alla legge nazionale non possiamo non partire da un’analisi complessiva circa le nuove prospettive che il differente quadro normativo sembra aver aperto. In questi due giorni vogliamo confrontarci con tutti i soggetti che sanno di avere una percorso attivo in questa nostra sfida". Spazio dunque ai rappresentanti delle varie istituzioni coinvolte (Parlamento e Stato compresi), agli studiosi, ma anche ai sindacati, alle associazioni di categoria, alle associazioni degli immigrati e agli operatori del terzo settore.

Nella regione ci sono tre stranieri "regolari" ogni cento toscani, concentrati per lo più a Firenze, Prato ed Arezzo: 94.467 permessi di soggiorno alla fine del 2001. I temi che saranno affrontati durante al conferenza regionale e su cui nei due giorni saranno costruiti sei diversi gruppi di lavoro sono l’accesso ai servizi, la casa, il lavoro, la sanità, le donne e i minori.

Oltre all’assessore Angelo Passaleva interverranno, per la Regione, l’assessore all’istruzione e al lavoro Paolo Benesperi e l’assessore alla cultura a ai rapporti con i toscani nel mondo Mariella Zoppi, il presidente del consiglio regionale Riccardo Nencini, il presidente della Commissione regionale Pari Oppurtinità Mara Baronti, il presidente della terza commissione Loriano Valentini, la vice presidente della IV commissione Anna Maria Celesti. Le conclusioni saranno tenute dal presidente della Toscana Claudio Martini. (Inform)


Vai a: