* INFORM *

INFORM - N. 59 - 26 marzo 2003

Ciampi: "Il mantenimento della coesione europea è un bene prezioso che va salvaguardato"

ROMA - "I Trattati di Roma hanno avviato il metodo comunitario; sviluppato l'equilibrio fra sovranazionalità e cooperazione intergovernativa; promosso la stabilità e il benessere". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nel brindisi pronunciato in occasione del pranzo di stato offerto in onore del Granduca Henri e della Granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo, in visita di Stato in Italia.

"Da allora l'Europa - ha continuato Ciampi - ha sempre progredito: ieri a sei, oggi a quindici e molto presto a venticinque. Anche a 25 l'Europa dovrà porre al centro delle proprie finalità il perseguimento dell'unità politica: questa rimane la sola possibilità di incardinare gli interessi nazionali in una prospettiva europea, il solo strumento per realizzare l'auspicio espresso, addirittura in una lontana Conferenza di Capi di Stato e di Governo del 1973, perché l'Europa parli con una voce sola... Il mantenimento della coesione europea è un bene prezioso che va salvaguardato".

Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi ha così concluso: "Non ci si può rassegnare all'incompiutezza dell'Europa. Una autentica politica estera europea è una necessità per la stabilità e la sicurezza nelle relazioni internazionali. L'unità europea rafforza la NATO e l'ONU: è necessaria agli europei; promuove la democrazia e la libertà".(Inform)


Vai a: