* INFORM *

INFORM - N. 58 - 25 marzo 2003

Delegazione di MCL in Romania

ROMA - Una folta delegazione del Movimento Cristiano Lavoratori guidata da Piergiorgio Sciacqua, dell’Ufficio di Presidenza nazionale - si è recata in questi giorni in Romania su invito del P.N.T.C.D. per partecipare ai lavori del Congresso Nazionale della sezione lavoratori. Ai lavori del Congresso ha preso parte anche il deputato europeo Giacomo Santini che ha rappresentato il P.P.E.-D.E. e il rappresentante della Fondazione R. Schuman, Antonio Costanzo.

Nel portare il saluto del MCL ai congressisti, Sciacqua ha evidenziato come il Movimento sia favorevole all’integrazione della Romania nell’U.E. e ha sottolineato come "nel costruire una nuova cittadinanza europea diventi fondamentale riscoprire l’apporto delle diverse culture per realizzare una Unione Europea che sia unita anche socialmente e soprattutto politicamente".

In un successivo incontro col Presidente del PNTCD, il già primo ministro Victor Ciorbea ed alcuni deputati nazionali, i dirigenti del MCL hanno recepito le loro preoccupazioni sul futuro della Romania che, dopo il ritorno al potere degli ex comunisti, vive ancor oggi il "peso sottile ma costante" dell’azione della ex Securitate che, in forme diverse dal passato, riesce ancora a condizionare pesantemente la vita sociale e politica del Paese.

La visita in Romania ha permesso anche un incontro con alcuni volontari del MCL che da tempo sono impegnati in quel Paese per contribuire allo sviluppo sociale e culturale di alcune zone rurali.

In particolare, visitando un centro sociale nella periferia di Bucarest ed incontrando numerosi giovani, Sciacqua ha confermato che "per i prossimi anni il MCL continuerà la sua azione in Romania per cercare di contribuire allo sviluppo civile delle popolazioni più povere".

Nel corso di quest’anno l’impegno del MCL è teso ad aprire un nuovo Centro Polifunzionale in una Parrocchia della capitale ed a sostenere alcune iniziative di formazione in collaborazione con la Diocesi cattolica di Bucarest e col Patriarcato Ortodosso.

Prima di rientrare in Italia la delegazione MCL ha salutato l’Arcivescovo della Città, Mons. Joan Robu che recentemente ha preso parte alle celebrazioni del trentennale della fondazione del MCL. (Inform)


Vai a: