* INFORM *

INFORM - N. 58 - 25 marzo 2003

Attacco all’Iraq. Il Comites di Francoforte promuove un’azione di protesta davanti al Consolato il 5 aprile

FRANCOFORTE - Domenica 23 marzo si è riunito nella propria sede di Dreieich il Comites di Francoforte. La guerra da pochi giorni scoppiata in Iraq non poteva evidentemente essere ignorata. E così, dopo un ampio confronto sul problema, il Comitato ha deciso di organizzare una manifestazione per la pace e contro la guerra in corso davanti al Consolato d’Italia di Francoforte. La manifestazione è stata programmata per sabato 5 aprile alle ore 10. Il Comites cercherà di coinvolgere i connazionali della Circoscrizione consolare, in particolare le Associazioni, i Centri italiani, le Missioni e le altre espressioni organizzate della collettività. L’intenzione è di avere il maggior numero di adesioni possibili e di presenze. Per questo nei prossimi giorni verrà inviata a tutte le organizzazioni della zona una lettera per spiegare il senso e i motivi dell’iniziativa, con l’invito a dare l’adesione e possibilmente anche a partecipare.

Non sono ancora noti i dettagli della manifestazione, se ci si limiterà ad una presenza davanti alla sede consolare o se sono previste richieste precise da esprimere in un incontro col Console o attraverso volantini. La scelta del posto è comunque molto indicativa: l’intento infatti è di far giungere al governo italiano le preoccupazioni dei connazionali della Circoscrizione per la piega presa in questi giorni dagli eventi, con l’espresso invito all’esecutivo perché si attivi al fine di fare cessare al più presto le ostilità e per imporre il rispetto della legalità internazionale. La sede competente per dirimere i problemi ed i conflitti tra gli Stati è l’Onu - sostengono giustamente al Comites - e nessun Paese è autorizzato a percorrere strade proprie, soprattutto se connesse con il ricorso alle armi e alla violenza per risolverli. (tb, de.it.press/Inform)


Vai a: