* INFORM *

INFORM - N. 51 - 14 marzo 2003

Conferenza dei Democratici di Sinistra della Svizzera romanda

GINEVRA - Una folta assemblea di cittadine e cittadini ginevrini, tenutasi venerdì 7 marzo nella sala del sindacato FTMH, ha riaffermato l’impegno dei Democratici di sinistra della Svizzera romanda a difesa del lavoro in una città della Confederazione ove più alto è il tasso di disoccupazione, soprattutto tra le giovani generazioni e a difesa della pace, il bene supremo oggi minacciato in tanta parte del mondo ma anche e innanzitutto nel vicino medio oriente.

No alla guerra come ha affermato il coordinatore dei Democratici di sinistra , Cirino Caltabiano , in una relazione ricca di contenuti e proposte di grande significato per la comunità italiana . No alla politica condotta dal governo italiano :sul piano economico, sociale, della politica internazionale. E’ impegno di tutti perchè l’Italia operi a difesa della pace, per un ruolo attivo nell’Unione Europea e per la sua unità, a difesa delle prerogative dell’ONU, il consesso internazionale garante morale dei diritti e dei doveri delle nazioni.

Voto degli italiani all’estero, elezioni degli organismi elettivi della collettività italiana in Svizzera e nel mondo (Comites e Consiglio Generale),sono stati altri importanti temi della serata. Voto all’estero come speranza di un nuovo più maturo protagonismo della comunità italiana nel parlamento repubblicano. Un voto che dà più forza all’impegno dei democratici di sinistra perché vengano riconosciuti i diritti politici,sociali,civili tuttora disattesi in Svizzera e persino, nonostante trattati solennemente sottoscritti (Carta sociale , Carta dei Diritti fondamentali) nell’Unione europea.

Il vice segretario del CGIE per l’Europa e il Nord Africa, Gianni Farina, ha illustrato e spiegato legge e modalità che ci porteranno, venuto il momento, allo storico appuntamento del voto. Farina ha tenuto a ringraziare calorosamente Cirino Caltabiano nonché i compagni e le compagne di partito della Svizzera con i quali ha condiviso, nel passato, una intensa vicenda umana e politica.

L’esperienza della serata, ha concluso Caltabiano lanciando la campagna di tesseramento dei Democratici di sinistra, ci impegna ad organizzare più occasioni di e a condividere con le forze sociali e politiche ginevrine e della Svizzera romanda la lotta per il conseguimento dei diritti di tutti quelli vi operano e lavorano. (Inform)


Vai a: