* INFORM *

INFORM - N. 51 - 14 marzo 2003

Il Programma 2003 per i Veneti nel Mondo approvato dal Comitato permanente

La prossima sede delle Conferenza d’Area sarà il Quebec (Canada), dove si incontreranno le comunità venete del Nord America

PADOVA - Il Comitato permanente per i Veneti nel mondo, presieduto dall'assessore Raffaele Zanon, si è riunito lo scorso 27 febbraio a Padova, per esaminare la proposta di programma per il 2003 a favore dei Veneti nel mondo. La riunione è avvenuta in un momento di transizione. La normativa regionale è stata infatti recentemente innovata, con la previsione, tra l’altro, che lo stesso Comitato sia sostituito dalla Consulta dei Veneti nel mondo, il cui compito principale è proprio quello di formulare proposte per la predisposizione del programma annuale.

In attesa che le designazioni per la Consulta vengano completate e dovendo dare la necessaria continuità all’azione regionale, è stato convocato il Comitato, utilizzando la norma transitoria che espressamente prevede che questo organismo resti in carica fino all’insediamento della Consulta.

Stante questa situazione, il programma approvato è stato necessariamente e volutamente generico, pur tenendo conto delle indicazioni della legge regionale n.2 del 2003, che prevede una serie di interventi a favore degli oriundi che intendano inserirsi nel territorio regionale.

Ampio spazio, quindi, è stato riservato all’assistenza e all’informazione di chi rientra, con la previsione di ampliare il numero degli sportelli informativi su base provinciale, dopo il positivo avvio dei progetti sperimentali delle province di Padova e di Vicenza. Gli sportelli sono finalizzati a facilitare l’inserimento lavorativo dei Veneti, od oriundi Veneti, che rientrino nella regione, favorendo l’incontro tra domanda e offerta e garantendo assistenza nelle pratiche amministrative. Oltre alla stretta collaborazione delle Amministrazioni Provinciali, gli sportelli potranno contare sul fattivo coinvolgimento dell’associazionismo e del volontariato.

Nell’ambito dell’altra linea di intervento prevista dalla legge 2, vale a dire il collegamento con la collettività veneta all’estero, il Comitato ha individuato nel Nord America la zona di riferimento per la prossima Conferenza d’area. Viene così completato il piano triennale che già prevedeva questo appuntamento rivolto ai Veneti e loro discendenti, residenti in Canada e Stati Uniti. All’organizzazione della Conferenza, che si svolgerà in Quebec, provvederà l’Associazione "Veronesi nel mondo".

Alla Conferenza saranno invitati esponenti del mondo politico, culturale, economico e sociale sia veneto che nordamericano. Ai successivi adempimenti provvederà la Giunta regionale con proprie deliberazioni, così come con deliberazione di Giunta verrà data concretezza alle indicazioni contenute nel programma e che riguardano i settori, per così dire, tradizionali degli stages e dell’attività formativa e di scambio a favore delle giovani generazioni, l’informazione alla collettività veneto nel mondo, la promozione culturale, la ricerca e archiviazione di dati.

Prevista anche un’integrazione alla mostra itinerante sull’emigrazione veneta, con la preparazione di un filmato sui Veneti di Canada e Stati Uniti.

Con il programma è stata anche approvata la graduatoria dei contributi assegnati per acquisto, costruzione o ristrutturazione di alloggio a chi è rientrato nel Veneto. (Veneti nel Mondo/Inform)


Vai a: