* INFORM *

INFORM - N. 46 - 7 marzo 2003

Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles: per il mese di marzo un ricco mix comunicativo di arte, cinema e letteratura

BRUXELLES - Il calendario di marzo dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles è caratterizzato da due importanti mostre che chiuderanno i battenti nell'ultima decade del mese. La prima esposizione, che può essere vistata fino a domenica 23, è quella di Marcinelle. Una retrospettiva del Gruppo di Artisti trentini "La Cerchia", dal titolo "Storie di Montagna", che è stata allestita dal Musée du Bois du Cazier con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento e con la partecipazione del Consolato Generale d'Italia e del COM.IT.ES di Charleroi. Hanno invece tempo fino al 20 marzo gli amanti della cultura italiana che desiderano apprezzare, presso le sale dell’Istituto, la mostra dell'architetto italo-americano Giovanni Pasanella "Aurore d'Autunno". Da segnalare inoltre, nella giornata di giovedì 13 marzo, l'inaugurazione della mostra di Anna Sargenti "Bianco è anima". L'esposizione, che rimarrà aperta fino al 26 aprile, sarà ospitata dalla Galleria d'arte "Viviana Grandi". Presso la sala delle esposizioni dell'Istituto di Cultura verrà inaugurata, mercoledì 26 marzo, la mostra " Natura a vista " della pittrice italiana Sandra Tenconi.

Ma nel calendario non mancheranno i consueti appuntamenti con il cinema di qualità. Nell'ambito del progetto "I film di RAI-Cinema all'Istituto Italiano di Cultura" verrà infatti proiettata nella serata dell'11 marzo - l'ingresso al teatro è gratuito fino all'esaurimento dei posti - la pellicola di Ermanno Olmi "Il mestiere delle armi". IL 19 sarà invece presentato il film di Cristina Comencini "Il più bel giorno della mia vita". Una pellicola, con Margherita Buy e Virna Lisi, che narra le complesse vicissitudini sentimentali di una famiglia italiana. Domenica 23 marzo, nell'ambito del "21st Brussels International Festival of Fantasy, Thriller & Science Fiction Films", verrà proiettato, nella sala dell'Auditorium du Passage 44 di Bruxelles, il "Pinocchio" di Roberto Benigni. Lunedi 17 sarà la volta del film in concorso "Nos Miran/Ci guardano". Una coproduzione italo-spagnola di Norberto Lopez con Carmelo Gomez, Massimo Ghini e Carolina Petters. Sempre presso l'Auditorium du Passage 44 verrà infine proiettata, nella tarda serata di martedì 25, la pellicola del 2002 di Michael J. Bassett "Death watch". Un 'opera cinematografica, di co-produzione italo-franco-tedesco-inglese, con Jamie Bell e Hugo Speer.

Per i concerti, sabato 15 marzo si terrà, nel Conservatoire Royal de Musique di Bruxelles, l'esibizione per pianoforte e orchestra della solista Enrica Ceccarelli che eseguirà brani di Schumann e Rachmaninov. La rappresentazione sarà replicata a Sint -Niklaas e a Collegekerk Gent nelle Fiandre Orientali nelle giornate del 13 ed il 16 marzo. Toccherà poi all'Opéra Royal de Wallonie che ospiterà la rappresentazione scenica, diretta Patrick Davin, dell'opera in quattro atti di Giuseppe Verdi "Il Trovatore". La prima avrà luogo venerdì 21 alle ore 20. L'opera sarà poi replicata il 22-23-25-27-28-29 e 30 marzo con orari diversificati. Nell'ambito della manifestazione "Ars Musica 2003", il XV Festival Internazionale di musica contemporanea sulla diversità dei mondi sonori, si terrà inoltre, nella giornata del 22 marzo presso il Théâtre Marni di Bruxelles, il concerto del pianista Andrea Lucchesini che eseguirà musiche di Luciano Berio.

Per il teatro, in occasione delle celebrazioni per il 35° anniversario della Fondazione della Vlekho (Scuola Superiore Universitaria Fiamminga di Scienze commerciali, Interpretariato e Traduzione), il 18, 21 e 22 marzo verrà e presentata, presso l'Aula Magna del Koningsstraat 33 di Bruxelles, la commedia di Carlo Goldoni "Il Campiello". La rappresentazione, che verrà eseguita in lingua italiana dal gruppo teatrale degli Studenti della Vlekho, sarà replicata nella serata di venerdì 11 aprile a San Pietroburgo. Il 20 aprile, nell'ambito del progetto: "Incontri con l'Arte italiana", sarà il teatro dell'Istituto di Cultura ad ospitare la conferenza della storica dell'arte Grazia Agostini " Il neo classicismo o la ricerca e l'esaltazione della bellezza". Ma la direttrice della Pinacoteca di Palazzo dei Diamanti di Ferrara terrà anche, nella giornata del 27 marzo, un altro incontro dal titolo "La scultura di Antonio Canova o la purezza della linea e la ricerca della perfezione".

Infine, martedì 27 e sempre presso il teatro dell'Istituto, avrà luogo, in occasione della presentazione della rivista "e-journal Sintesi europea ", diretta da Luciano d'Andrea, il dibattito sul tema "Il ruolo dell'Italia in Europa in vista dell'allargamento". Un aperto confronto a cui parteciperanno, oltre alla direttrice dell'Istituto Sira Miori, l'europarlamentare Pasqualina Napoletano, il segretario generale aggiunto della Commissione Europea Enzo Moavero Milanesi, il rappresentante dell’Italia presso l'Unione Europea Umberto Vattani e il direttore della rivista "e-journal Sintesi europea" Luciano d'Andrea. Le informazioni relative agli eventi sopra menzionati potranno essere reperite presso i siti www.expatsinbrussels.com , www.ccitabel.com, www.montepaschi.be e sulle pagine del settimanale MAD. In questo contesto dettagliate informazioni saranno trasmesse anche da Radio SI F.M. 101.9, Radio Alma di Bruxelles e Radio Prima di Liegi. (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: