* INFORM *

INFORM - N. 42 - 3 marzo 2003

Anche le Acli in Piazza San Pietro per aderire all'appello del Papa per la pace

ROMA - Anche le ACLI saranno in Piazza San Pietro il 5 marzo 2003, Mercoledì delle Ceneri, alle ore 12, per aderire all'appello del Papa a favore della Pace, offrendo così la propria testimonianza in occasione della giornata di digiuno proposta dal Pontefice. La manifestazione è promossa dalla "Tavola della Pace" nell'ambito del Comitato Fermiamo la guerra ed è rivolta a tutti i cittadini romani. In Piazza San Pietro sarà portato il lungo striscione con i colori dell'arcobaleno che ha già sfilato per le vie di Roma il 15 febbraio e un gran numero di bandiere della pace.

Nella stessa giornata il Presidente nazionale delle ACLI, Luigi Bobba, parteciperà ad un incontro promosso dai Focolarini a Montecitorio, nella Sala della Regina. Vi prenderanno parte il Presidente della Camera Casini e alcuni deputati. Durante l'incontro avrà luogo una testimonianza di un musulmano, di un ebreo e di un cristiano a favore del dialogo interreligioso. Bobba e una delegazione di aclisti sarà poi di fronte al Senato, dove è prevista l'approvazione del disegno di legge che modifica, in senso peggiorativo, la legge 185 che attualmente regola il commercio delle armi. Alle ore 16 le ACLI saranno presenti ad un incontro in Campidoglio con il Sindaco Veltroni per chiedere spazio alla pace anche nella città di Roma. Alle ore 18 anche Bobba con una folta delegazione di aclisti sarà di fronte alla Camera per dire ancora una volta al nostro Parlamento che la maggioranza degli italiani è contraria alla guerra.

Sempre mercoledì 5 marzo le ACLI, assieme alle altre Associazioni aderenti al Comitato "Fermiamo la guerra", daranno vita in numerose città italiane a fiaccolate, presidi, azioni di protesta e di testimonianza contro la guerra. (Inform)


Vai a: