* INFORM *

INFORM - N. 38 - 25 febbraio 2003

Costalli (Mcl): "aderiamo all’appello del Papa per una giornata di preghiera e digiuno contro il terrorismo e la guerra, no alle proteste illegali"

ROMA - "Aderiamo convinti alla giornata di preghiera e digiuno indetta per il 5 marzo, il mercoledì delle ceneri, dal Papa", ha annunciato il Presidente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL), Carlo Costalli. "Mai, mai mai il futuro dell’umanità potrà essere assicurato dal terrorismo e dalla logica della guerra. Noi cristiani siamo chiamati ad essere come delle sentinelle della Pace, nei luoghi in cui viviamo e nel lavoro. Ci è chiesto, cioè, di vigilare affinché le coscienze non cedano alla tentazione dell’egoismo e della violenza": queste le parole del Santo Padre, "che ci toccano il cuore e ci indicano il cammino", ha proseguito Costalli.

"Per spingere i cristiani al ruolo di sentinelle il Papa non indice manifestazioni ma giornate di preghiera" ha quindi sottolineato il leader MCL. "Invitiamo tutti gli iscritti al Movimento Cristiano Lavoratori a dedicare con particolare intensità la giornata del 5 marzo alla preghiera e al digiuno per la Pace in ogni parte del mondo. Respingiamo inoltre questa escalation irresponsabile di proteste illegali, come il blocco dei treni civili e dei porti, che rischiano di paralizzare il Paese. Sono azioni irresponsabili che con il pacifismo vero non hanno nulla a che vedere" ha concluso Costalli. (Inform)


Vai a: