* INFORM *

INFORM - N. 38 - 25 febbraio 2003

Il cordoglio di Ciampi per la scomparsa di Alberto Sordi: "ha parlato a tutti, ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere"

ROMA - "Con Alberto Sordi scompare un grande artista, amato e ammirato in Italia e nel mondo, una delle figure più rappresentative del novecento italiano. Sin dal suo esordio ha dichiarato il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi -, appena ventenne, ha rivelato le sue straordinarie qualità espressive, riuscendo a cogliere con virtuosismo raro e con profonda ironia, venata di affetto e talora di rimpianto e di amarezza, le virtù e i vizi della commedia umana".

"Nel corso della sua lunga carriera, ha saputo interpretare il nostro tempo e il costume italiano in modo magistrale, a partire dagli anni difficili dell'Italia del dopoguerra. I suoi personaggi hanno rispecchiato l'evoluzione della società; hanno rappresentato la complessa identità italiana e dato voce ai valori di umanità che emergono anche nelle prove più difficili. Ci lascia una lezione di rigore professionale e di amore per gli altri. Per questo ha parlato a tutti, ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere. A nome di tutti gli italiani - ha concluso Ciampi - lo ricordo e lo ringrazio, insieme a mia moglie Franca, per quanto ci ha donato". (Inform)


Vai a: