* INFORM *

INFORM - N. 36 - 21 febbraio 2003

Cooperazione internazionale: alla Farnesina il convegno sull’armonizzazione delle procedure di aiuto ai paesi in via di sviluppo

ROMA - Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini ha ricevuto il 21 febbraio alla Farnesina il Presidente della Banca mondiale, James Wolfensohn, giunto a Roma per partecipare al convegno sull’armonizzazione delle procedure di aiuto ai paesi in via di sviluppo che si svolgerà il 24 e 25 febbraio a Roma, al Ministero degli Affari Esteri. Il convegno è stato fortemente voluto dal Ministro Frattini per migliorare l’impatto dell’aiuto allo sviluppo attraverso la razionalizzazione e la riduzione degli adempimenti amministrativi a carico dei paesi beneficiari. Con questa iniziativa l'Italia intende contribuire attivamente al miglioramento dell’efficienza della cooperazione internazionale e a una crescente responsabilizzazione da parte di quei paesi.

Con lo stesso obiettivo l’Italia ha avviato dal 2001, in particolare nell’ambito dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), uno studio volto ad armonizzare le procedure amministrative e a standardizzare gli adempimenti richiesti ai paesi in via di sviluppo. Su queste linee il Ministro Frattini e il Presidente Wolfensohn hanno concordato di rafforzare il raccordo tra autorità italiane e Banca Mondiale, in particolare per le iniziative a favore delle regioni balcanica e mediterranea individuate come prioritarie anche nella prospettiva del prossimo semestre di presidenza italiana dell’Unione europea. Al convegno interverranno tra gli altri il Direttore del programma delle Nazioni unite per lo sviluppo (UNDP) Mark Malloch Brown, il Presidente della Tanzania Benjamin W. Mkapa, il Presidente del comitato per la cooperazione allo sviluppo dell’OCSE Jean-Claude Faure e i direttori generali delle maggiori banche regionali di sviluppo. (Inform)


Vai a: