* INFORM *

INFORM - N. 34 - 19 febbraio 2003

Dino Nardi (CGIE): "ICI on line, una soluzione per facilitare gli obblighi fiscali degli emigrati"

ZURIGO - Il responsabile dell’ITAL-UIL in Svizzera, nonché presidente della Commissione sociale del CGIE Dino Nardi è intervenuto a Roma ai lavori della "Consulta Nazionale del CAF della UIL" che è diventata, ormai, l’appuntamento tradizionale di ogni inizio anno. Un’occasione - come affermato dal suo presidente Gilberto De Santis - per fare un bilancio dell’attività del Centro di Assistenza Fiscale della UIL che, nel 2002, è stato sicuramente positivo essendo aumentato del 5,9% il numero dei contribuenti che hanno chiesto assistenza per il Modello 730, ma anche per prepararsi ai nuovi appuntamenti con il Fisco per le prossime scadenze. Ma la "Consulta nazionale" è stata anche un’occasione - come sostenuto da Adriano Musi, segretario generale aggiunto della UIL - per una riflessione generale sull’esigenza di arrivare ad una normativa fiscale che possa fornire garanzie di durata nel tempo tenendo fermi due principi: l’equità e la progressività. Tra gli ospiti, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giulio Tremonti e l’on. Giorgio Benvenuto della Commissione Finanze della Camera.

Nel suo intervento Nardi ha ricordato gli obblighi fiscali legati alla proprietà immobiliare in Italia che hanno centinaia di migliaia di emigrati, in quanto la loro abitazione non gode della detassazione totale non essendo ritenuta "Prima casa", e le difficoltà che essi incontrano ogni anno, nonostante l’assistenza dei patronati, per adempiere ai loro doveri fiscali nei confronti dello Stato e dei Comuni italiani. Anche per questo motivo Dino Nardi ha particolarmente apprezzato, a proposito dell’Imposta Comunale sugli Immobili (ICI), la proposta di un accordo, lanciata dai CAF alle Poste italiane, che consenta ai cittadini di effettuare le denunce per via telematica presso i CAF e di ricevere, poi, la ricevuta di pagamento ai Centri CAF senza fare lunghe file agli sportelli postali: una preziosa opportunità specialmente per gli italiani che risiedono all’estero. (Inform)


Vai a: