* INFORM *

INFORM - N. 32 - 17 febbraio 2003

Un premio per ricerche originali sull’emigrazione toscana

Nuovo concorso intitolato a Mario Olla. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 31 maggio 2003. Ai tre vincitori andranno 1500 euro ciascuno

FIRENZE - Un concorso destinato a tesi di laurea o elaborati prodotti negli ultimi tre anni (2000-2001-2002) che abbiano ad oggetto l’emigrazione toscana. E’ la nuova iniziativa - intitolata a Mario Olla, storica figura della politica regionale per l’emigrazione - che è stata decisa dal Consiglio dei Toscani all’estero nell’ambito del Piano di attività 2002.

Il tema potrà essere affrontato nell’ottica e secondo gli approcci di qualunque disciplina, con esclusione delle opere di narrativa e di poesia. I testi dovranno essere inediti in tutto o anche in parte, ma comunque non devono aver ricevuto alcun premio.

Saranno tre i lavori premiati, ciascuno dei quali riceverà 1500 euro. Gli elaborati dovranno essere scritti o tradotti in lingua italiana e dovranno pervenire, in duplice copia, inderogabilmente entro il 31 maggio 2003, al Consiglio dei Toscani all’estero, via Cavour 18, 50129 Firenze. Essi dovranno contenere, oltre al testo, nome e cognome, dati anagrafici (luogo e data di nascita), indirizzo con relativo codice di avviamento postale, numero di telefono o fax e eventuale e-mail del partecipante.

Le opere verranno valutate da una commissione esaminatrice – costituita dall’assessore ai rapporti con le comunità toscane all’estero, Mariella Zoppi, dal vicepresidente vicario del Consiglio dei Toscani all’estero, Lorenzo Murgia, da due membri dell’Ufficio di presidenza del Consiglio, dai membri del Comitato scientifico e da un rappresentante dell’Amministrazione regionale – che esprimerà il proprio insindacabile giudizio entro 60 giorni dalla data di scadenza.

L’Ufficio di presidenza del Consiglio dei Toscani all’estero deciderà le modalità di erogazione dei premi, che potranno avvenire anche in forma pubblica in occasione di ricorrenze o avvenimenti legati all’attività dei toscani all’estero o della Regione Toscana. In caso di comprovata impossibilità di ritiro del premio l’interessato potrà delegare persona di sua fiducia munendolo di delega scritta. In caso contrario si provvederà all’invio del premio per posta. L’Ufficio di Presidenza dei Toscani all’Estero si riserva la facoltà di pubblicare, in tutto o in parte, gli elaborati premiati. Tutti gli elaborati pervenuti non saranno restituiti agli interessati. Per informazioni ulteriori, telefonare al numero 055-212789 oppure consultare il sito internet www.rete.toscana.it/toscanamondo. (Inform)


Vai a: