* INFORM *

INFORM - N. 31 - 14 febbraio 2003

Una delegazione di associazioni cattoliche incontra Tareq Aziz

ROMA - Sabato 15 febbraio, a Roma, alle ore 18.30, su iniziativa del Presidente nazionale delle ACLI Luigi Bobba, una quindicina di rappresentanti di diverse associazioni cattoliche incontrano il vice premier irakeno Tareq Aziz. L'incontro ha luogo a Roma presso l'Ambasciata dell'Irak in Via della Camilluccia. Oltre alle ACLI, saranno presenti rappresentanti di FOCSIV, Pax Christi, Movimento dei Focolari, MCL, Caritas nazionale, CSI, AGESCI, Compagnia delle Opere e CISL.

«È un'iniziativa di diplomazia popolare - dichiara Luigi Bobba - per non lasciare niente di intentato e per parlare da cristiani ad un cristiano come noi».

Tre le questioni al centro dell'incontro: le strade per scongiurare il conflitto e gli impegni dell'Irak per adempiere alle risoluzioni dell'ONU; la tutela dei diritti umani e la promozione della democrazia in Irak; la libertà religiosa per tutti, a partire dalla comunità cristiana che costituisce in Irak solo il 3% della popolazione. L'incontro avviene al termine della marcia per la pace e all'indomani della iniziativa di preghiera "Innamorati della Pace" che ha visto venerdì 14 febbraio confluire nella Chiesa del Gesù a Roma tante persone di diverse associazioni, organizzazioni e movimenti cattolici, intorno all'appello del Papa per il no alla guerra, all'egoismo, alla morte ed il SÌ alla vita, al diritto, alla solidarietà. Sabato 15 febbraio le numerose delegazioni di aclisti, partecipano alla marcia per la pace, provenienti da ogni regione d'Italia, guidate dal Presidente nazionale delle ACLI Luigi Bobba. (Inform)


Vai a: