* INFORM *

INFORM - N. 29 - 12 febbraio 2003

Inserimento della lingua italiana nelle scuole statali del Sud Africa

DURBAN - Ha avuto luogo lunedì 3 febbraio, nel salone della Westville Boys’ High School, una cerimonia durante la quale l’Ambasciatore d’Italia Valerio Astraldi ha ufficialmente consegnato 250 libri di testo italiani a questa scuola prestigiosa che ha deciso di offrire l’italiano come materia scolastica all’intero gruppo di Grade 8 durante l’orario scolastico. Con un accordo fra il MAE e il Governo sudafricano, lo stipendio dell’insegnante sarà finanziato dallo Stato italiano tramite la Società Dante Alighieri del KZN.

Presenti alla cerimonia erano anche il Console d’Italia in Durban Alessandro Prunas, il prof. Gabriel Ndabadaba, Ministro dell’educazione in KZN, Achille du Plessis, Presidente della Dante Alighieri, la dottoressa Mariella Di Natale, direttrice didattica della Scuola Italiana Dante Alighieri del KZN, e la signora Fernanda Bocchi, l’insegnante impegnata dell’istruzione dei ragazzi.

Si spera che quei genitori italiani che per vari motivi non riescono ad iscrivere i figli ai corsi integrativi che si svolgono tutti i venerdì alla sede centrale della Scuola Italiana, cercheranno di approfittare della presenza dell’italiano a questa scuola rinomata per la sua serietà accademica. Purtroppo non si è ancora riusciti a inserire l’italiano in altre scuole dove esiste una certa presenza di bambini italiani. La situazione potrebbe cambiare se i genitori stessi avvicinassero al riguardo i presidi delle scuole frequentate dai loro figli. La Dante Alighieri sarebbe disponibile a dare il suo pieno appoggio.

Va precisato che nonostante una forte percezione nelle scuole che il governo sudafricano sia contrario all’insegnamento delle lingue europee, il Ministro Kader Asmal ha assicurato l’Ambasciatore italiano (secondo un articolo nel "Sowetan" del 23 dicembre scorso) che s’incoraggerà lo studio delle lingue straniere e che non saranno tolte dai programmi scolastici delle scuole pubbliche. (Insieme/Inform)


Vai a: