* INFORM *

INFORM - N. 28 - 11 febbraio 2003

Tremaglia ha ricevuto una delegazione del Venezuela: "Sono vicino di tutto cuore alla comunità italiana"

Un appello sottoscritto da un migliaio di connazionali: gravissima la situazione politica ed economica del Paese.

ROMA - Il Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia ha ricevuto martedì 11 febbraio una delegazione della comunità italiana residente in Venezuela. La delegazione ha consegnato al Ministro un appello alle Istituzioni governative italiane affinché "comprendano appieno la gravissima situazione politica ed economica che vive il Paese ed al tempo stesso facciano opera di persuasione presso il Governo venezuelano, in modo da renderlo sensibile alle richieste di libertà e giustizia espresse dalla stragrande maggioranza del popolo". Il documento, sottoscritto da un migliaio di italiani, esprime anche "dissenso" per il modo in cui alcuni mezzi di comunicazione italiani stanno trattando la questione venezuelana e la preoccupazione della comunità italiana "per il presente e soprattutto per il futuro del Paese che generosamente la ospita". Per questo "chiede al Governo Italiano, al Parlamento e alle Istituzioni rappresentative di adoperarsi presso il Governo venezuelano affinché non siano lese la convivenza sociale, il rispetto dei diritti umani e la garanzia delle libertà economiche".

Alla delegazione - composta dall’on. Romeo Ricciuti, segretario generale degli Azzurri nel Mondo, da Marisa Bafile, giornalista de "La Voce d’Italia", Nello Collevecchio, docente universitario, Michele di Stasi, imprenditore presidente dell’Associazione dei Molisani, e Loretta Di Geronimo, presidente dell’Associazione Siciliani a Caracas - Tremaglia ha espresso la sua profonda vicinanza alla comunità italiana e l’auspicio che dalle difficoltà attuali il Venezuela possa giungere ad una rinnovata serenità che giovi non soltanto ai connazionali emigrati ma al Paese intero. (Inform)


Vai a: