* INFORM *

INFORM - N. 27 - 10 febbraio 2003

Progetto di scambio di insegnanti tra Trentino e Tirolo. "L’insegnamento delle lingue come ponte verso l’Europa"

TRENTO - "L'incontro fra insegnanti del Tirolo e insegnanti trentini ha un significato che va ben oltre la pur importante occasione di conoscenza e formazione tra operatori della scuola. Per la prima volta, le due ‘Scuole’, quella della Provincia autonoma di Trento e quella del Land Tirolo, s'incontrano con un obiettivo ambizioso, quello dell'utilizzo veicolare della lingua italiana nelle scuole del Tirolo e di quella tedesca in quelle del Trentino. Ma, più in generale, quello di mettere a contatto due mondi storicamente e geograficamente vicini. Una conferma della volontà del governo provinciale di valorizzare l'insegnamento delle lingue straniere come ponte verso l'Europa, a cominciare dalla presenza della lingua dei paesi a noi più vicini, quella tedesca". Con queste parole l'assessore provinciale all'Istruzione, Claudio Molinari, ha commentato l'incontro preliminare del Progetto di scambio fra docenti di lingua straniera del Trentino e del Tirolo, riuniti al Centro iniziative formative di Candriai.

Dieci insegnanti di scuola elementare e dieci di scuola media della provincia di Trento ed altrettanti del Land Tirol insieme - "Non accadeva da circa cento anni", ha sottolineato Gottfried Wackerle, dirigente scolastico di Hotting West e promotore del progetto assieme al suo collega trentino Mario Turri, dirigente scolastico di Cles, per un incontro preparatorio di qualcosa di più ambizioso: i primi andranno infatti, in primavera, ad insegnare per una settimana nelle corrispettive scuole del Tirolo, i secondi verranno in autunno a fare altrettanto in alcune scuole trentine. I docenti useranno la propria madrelingua per insegnare le normali materie curriculari, quella italiana nelle scuole del Tirolo e quella tedesca in quelle del Trentino. Si comincia con una settimana ma non è detto, questo il forte auspicio manifestato a Candriai da Claudio Chiasera, dirigente generale del Dipartimento Istruzione - che non si possa puntare anche ad un intero anno di scambio di docenti. (C.Z.-Inform)


Vai a: