* INFORM *

INFORM - N. 27 - 10 febbraio 2003

Le novità della legge sui passaporti: una nota del Ministero degli Esteri

ROMA - Grazie a una recente legge varata dal Parlamento su iniziativa del Ministero degli Affari Esteri, i passaporti ordinari emessi da questo mese avranno validità di dieci anni, invece che cinque anni come in precedenza. La legge prevede inoltre che i passaporti in corso di validità possano essere rinnovati, anche prima della scadenza, fino a dieci anni dalla data del rilascio.

Un'altra novità riguarda l'autorizzazione del giudice tutelare per il rilascio del passaporto ai genitori. In base alla nuova normativa l'autorizzazione non è più necessaria quando vi sia l'assenso dell'altro genitore. La modifica snellisce così l'iter della domanda di rilascio del passaporto, riducendo tempi e costi precedentemente previsti. La legge contribuisce anche alla semplificazione amministrativa: sarà dimezzato il carico di lavoro di questure e consolati in materia di passaporti.

La nuova normativa è il risultato dell'azione che il Ministero degli Affari Esteri svolge, di concerto con i Ministeri per gli Italiani nel mondo e della Funzione pubblica, per agevolare il cittadino con l’offerta di servizi più efficienti. Si tratta di un ulteriore passo sulla via di un'amministrazione sempre più vicina al cittadino-cliente, secondo le linee ribadite dal Ministro Frattini nei giorni scorsi all’atto della presentazione del piano di comunicazione della Farnesina per il 2003. (Inform)


Vai a: