* INFORM *

INFORM - N. 26 - 7 febbraio 2003

Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles: calendario delle iniziative di febbraio

Sarà ospitata dal Museo del Bois du Cazier di Marcinelle la retrospettiva "Storie di Montagna"

BRUXELLES - Il calendario di febbraio delle manifestazioni dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, diretto da Sira Miori, si apre con una retrospettiva che è stata inaugurata l'ultimo giorno di gennaio. Fino a domenica 9 febbraio gli appassionati dell'arte potranno infatti ammirare, nell'ambito della 48.ma edizione "Les Antiquaires", la mostra dell'architetto scrittore e designer Fabio De Sanctis. L'esposizione, organizzata dalla Chambre Royale des Antiquaires de Belgique in collaborazione con l'Istituto di Cultura, è ospitata dal Palais des Beaux-Arts (1000 Bruxelles, rue Ravenstein, 23). Fino al 20 marzo potrà essere invece visitata gratuitamente dal pubblico, presso sala delle esposizioni dell'Istituto di Cultura, la mostra dell'architetto e pittore italo-americano Giovanni Pasanella. La retrospettiva, dal suggestivo titolo "Aurore d'autunno", è stata realizzata con il patrocinio dall'Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana. Nell'ambito dell’Artefact Festival di Leuven dalla Compagnia teatrale Motus sarà invece presentato, nelle serate del 13 e 14 febbraio, lo spettacolo "Twin Rooms". La regia della rappresentazione teatrale, in lingua italiana e con sottotitoli in neerlandese, sarà curata da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò.

Il ciclo delle mostre per il mese di febbraio si concluderà venerdì 28 a Marcinelle con l'inaugurazione dell'esposizione "Storie di Montagna" che raccoglierà le opere del gruppo di artisti e pittori trentini "La Cerchia". La retrospettiva sarà esposta presso il Musée du Bois du Cazier, il sito museale della tristemente nota miniera di Marcinelle. L'iniziativa, ospitata in un luogo simbolo della memoria, sarà realizzata con la collaborazione del Consolato generale d'Italia e del Comites di Charleroi ed è patrocinata dalla Provincia Autonoma di Trento.

Particolarmente ricca anche la programmazione cinematografia. Dal 14 al 21 febbraio, presso l'Imagix.Mons, Campus universitaire, av. des Bassins (7000 MONS -Wallonie), verrà infatti presentata - nell'ambito del 19.mo Festival International du Film d'Amour de Mons - una variegata panoramica del cinema italiano. Tra le pellicole segnaliamo "La Forza del passato" di Piergiorgio Gay (con Bruno Ganz, Sergio Rubini, Sandra Ceccarelli ), "Giorni" di Laura Muscardin (Thomas Trabacchi, Monica Rametta, Davide Bechini), "Il più bel giorno della mia vita" di Cristina Comencini (Margherita Buy, Virna Lisi, Sandra Ceccarelli, Luigi Lo Cascio, Ricky Tognazzi) e "L'imbalsamatore" di Matteo Garrone (Ernesto Mahieux, Valerio Foglia Manzillo, Elisabetta Rocchetti). Oltre al film " Mari del sud", un lungometraggio di Marcello Cesena con Diego Abatantuono e Victoria Abril, verrà proiettato sul grande schermo la pellicola di Marco Ponti "Santa Maradona", opera cinematografica del 1996 con Stefano Accorsi e Anita Caprioli. Domenica 16 febbraio verranno invece presentate, alla presenza dell'attrice Valeria Golino, le opere in concorso "Respiro", una pellicola di Emanuele Crialese, e "Oltre il Confine", un film diretto da Rolando Colla con Anna Galiena. Una ricca rassegna cinematografica dunque a cui farà seguito, martedì 11 marzo, la proiezione del film di Ermanno Olmi "Il mestiere delle armi".

La pellicola sarà presentata, nell'ambito del progetto "I film di RAI-Cinema a Bruxelles", presso la sala teatro dello stesso Istituto di Cultura. Sempre di martedì, ma nella mattinata del 18, avrà invece luogo il monologo in lingua neerlandese di De Parade dal titolo "Caravaggio". La rappresentazione teatrale di mezzogiorno, che narra la storia di un ragazzo che cerca di compenetrare le opere e le passioni del noto pittore , sarà ospitata dal Palais des Beaux-Arts di Bruxelles nell'ambito del progetto "Incontri con l'Arte italiana".

Il melodramma in due atti di Gioacchino Rossini "La donna del lago" sarà invece l'unico appuntamento operistico del mese di febbraio. Le rappresentazioni avranno luogo, dal 21 febbraio al 1° marzo, presso l'Opéra Royal de Wallonie , Centre Lyrique de la Communauté Française de Belgique, rue des Dominicains, 1 (4000 Liege) e potranno avvalersi della fantasiosa regia di Claire Servais e della puntuale direzione musicale di Alberto Zedda. La versione concertante de "La donna del lago" sarà replicata, mercoledì 5 marzo, presso il Palais des Beaux-Arts di Bruxelles. Da segnalare infine, per la giornata del 19 febbraio, la Conferenza "L'inachevé dans les arts" che il professor Carlo Ossola del Collège de France terrà in lingua francese presso l’Università di Leuven.

Per ulteriori informazioni sul variegato programma dell'Istituto gli amanti della cultura italiana potranno comunque leggere il settimanale MAD, visitare i siti in lingua italiana, neerlandese e francese (www.expatsinbrussels.com , www.ccitabel.com , www.montepaschi.be ) ed ascoltare i programmi di Radio SI F.M. 101.9, Radio Alma di Bruxelles e Radio Prima di Liegi. (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: